Attualità

Dal ventilatore alle lattine, scoperta discarica a cielo aperto: i cittadini volontari ripuliscono tutto

L'azione del gruppo di volontari "Movimento Dello Sconforto Generale" che, nel giorno dell'Epifania, si sono "armati" di guanti e tute per ripulire un torrente dai rifiuti

Foto tratta dal gruppo facebook Movimento Dello Sconforto Generale

Ventilatore, secchi di vernice, latte, lattine bottiglie, coperte, vasi, tappeti e perfino animali morti lanciati dentro ai sacchi di plastica. È la discarica a cielo aperto scoperta dal “Movimento Dello Sconforto Generale”, un gruppo di volontari che si adopera per ripulire parchi e aree verdi dell’Umbria.

E nel giorno di festa dell’Epifania, hanno deciso di indossare tute e guanti per andare a togliere i rifiuti in zona Tordibetto, ad Assisi. “Sotto un piccolo ponticello abbiamo trovato un vero e proprio disastro ambientale. Una discarica a cielo aperto pericolosa per tutti i cittadini, anche per quelli lontani perché questo piccolo torrente in qualche modo dopo un lungo viaggio arriva al mare” – è scritto sulla pagina Facebook di questo gruppo di cittadini operosi, ancora nutriti da quel senso di amore e rispetto per la propria terra che li porta a spendere sudore e tempo in azioni di civiltà, senza plausi o medaglie.

Oltre ai rifiuti raccolti, però, è l’intero argine ad essere composto da terra e rifiuti. “Più scavi e più trovi rifiuti. Un vero disastro che non può e non deve rimanere in questo stato”. Nonostante la segnalazione con rispettiva pulizia dello scorso anno i rifiuti sono raddoppiati. “Qui servono interventi decisi – scrivono i volontari - Plastic free, puliamo i mari, ect, ok.  Ma occorre che si cominci a tutelare prima i fiumi e i torrenti che abbiamo in casa". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal ventilatore alle lattine, scoperta discarica a cielo aperto: i cittadini volontari ripuliscono tutto

PerugiaToday è in caricamento