Lotta al diabete, l'Umbria in prima fila: in oltre 100 farmacie screening gratuiti per i cittadini

Il progetto screening diabete della nostra regione è diventato 'pilota' ed è stato preso come fonte di ispirazione da Federfarma per il DiaDay

Immagine generica e d'archivio

Dal 12 al 18 novembre 2018 ritorna in tutta Italia e quindi anche in Umbria 'DiaDay', iniziativa per la prevenzione del diabete e delle sue complicanze. La campagna, ideata e promossa da Federfarma, dà ai cittadini la possibilità di calcolare il rischio di sviluppare il diabete nei prossimi 10 anni, o di scoprire di essere in una condizione di prediabete o addirittura di essere già affetti da questa patologia.

Al cittadino basterà entrare in farmacia, sottoporsi gratuitamente all'autoanalisi della glicemia e rispondere con l'aiuto del farmacista a facili domande predittive sul rischio. Coloro che sono già affetti da diabete saranno sensibilizzati sull'importanza dell'aderenza alla terapia prescritta dal medico.

Questo importante progetto di prevenzione ha avuto la sua genesi in Umbria; nell'autunno del 2015 infatti Federfarma Umbria e Associazione italiana Lions per il Diabete (Aild) diedero il via al progetto di screening per prevenire una delle patologie più diffuse al mondo, ovvero il diabete. La speranza era quella di trasmettere a livello nazionale un modello funzionale e straordinariamente fruibile per tutelare la salute dei cittadini.

Con l'impegno in primis del prof. Paolo Brunetti, diabetologo di fama internazionale e della dott.ssa Silvia Pagliacci, presidente di Sunifar e Federfarma Perugia, il progetto screening diabete della nostra regione è diventato 'pilota' ed è stato preso come fonte di ispirazione da Federfarma appunto per il DiaDay. Nel 2018 in Umbria saranno 105 le farmacie aderenti all'iniziativa.

“Quest’anno facciamo uno step in più – commenta Silvia Pagliacci -, misurando anche il controllo dell’aderenza alla terapia per i pazienti diabetici con scompenso, rilevazione che si andrà ad aggiungere alla misurazione della glicemia e alla somministrazione dei questionari, costruiti, come già nell’esperienza umbra, sul modello internazionalmente validato del Finnish Diabetes Risk Score. Tutte le farmacie non devono mai smettere per un momento di essere, anche attraverso iniziative come questa, un presidio di salute a disposizione del cittadino”.

“L'Umbria da sempre è particolarmente attenta al tasto della prevenzione – aggiunge il presidente di Federfarma Umbria Augusto Luciani -. Ed il 'DiaDay' è una iniziativa particolarmente significativa, perché le farmacie sono e vogliono continuare ad essere al servizio della gente”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 25 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 26 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 29 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 27 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 24 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 30 novembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento