menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Perugia, rimossa la pianta caduta in via dell'Acacia. Ma non tutto è risolto...

Lo sfogo di un residente raccolto dall'Inviato Cittadino: "Restano altre piante ammalorate e il fondo stradale è un pianto"

Via dell’Acacia, il Comune ha rimosso la pianta caduta, ma ne restano altre ammalorate e il fondo stradale è un pianto. Siamo stati i primi a segnalare l’interruzione e le condizioni precarie delle alberature lungo l’importante strada urbana che mette in comunicazione punti cruciali della città. Se ne è parlato ieri al question time nella Sala del Malconsiglio. 

Vero è che il Comune ha provveduto a rimuovere la pianta caduta di robuste dimensioni che bloccava la strada. E la circolazione è ripresa il 17 di febbraio. Non è invece corretto affermare che sia tutto a posto.

Raccogliamo lo sfogo di un residente. 
Dice: “Ci sono ancora alberi in situazione di pericolo”.

Come fa ad affermarlo?
“Il primo nemico di quegli alberi sono i rampicanti”.

In che senso?
“L’edera sta letteralmente divorando alcune piante e in specie un cipresso. Si sa che la fine di quegli alberi è segnata. Difatti l’edera toglie loro luce e aria. È già accaduto alla pianta precipitata al suolo. In queste condizioni gli alberi muoiono”.

Che fare?
“Dissi agli operai che era necessario tagliare l’edera alla base per farla seccare e liberare le piante, ma non è stato fatto”.

Che altro?
“Avevano promesso che avrebbero proceduto a un taglio generalizzato delle piante ammalorate sostituendole con nuove piantumazioni. Ma, fino ad oggi, non è avvenuto”.

Altri problemi ancora irrisolti?
“Il fondo stradale è tutto una buca, assolutamente impraticabile. Sono quindici anni che non ci fanno più niente. A parte qualche buca attappata col catrame rapido e presto riformatasi. È necessario rifare la bitumazione ex novo. Qui ci sentiamo abbandonati”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento