Martedì, 28 Settembre 2021
Attualità

Degrado urbano, un frigo gettato nella scarpatina adiacente al Cva dei Rimbocchi

Siamo a lato della stradina pedonale che raccorda il Cva con la rotatoria San Giovanni Paolo II

Un frigo gettato nella scarpatina adiacente al Cva dei Rimbocchi. Siamo a lato della stradina pedonale che raccorda il Cva con la rotatoria San Giovanni Paolo II, con al centro il Grifo dello scultore perugino Paolo Pasticci.

È accaduto nella notte dell’altroieri. Qualcuno si è liberato di un frigo-espositore da gelati di una nota marca nazionale.

Non ci vuole molto a capire che deve trattarsi di un esercizio pubblico cui è destinata quella tipologia di frigo, griffati col nome o col logo del produttore di gelati.

È anche pensabile che quell’oggetto non provenga da molto lontano. Alle telecamere di controllo (ce ne sono ben tre, variamente orientate, subito a valle) il compito di svelare il numero di targa del mezzo usato per il trasporto, al fine di risalire all’autore del misfatto.

C’è chi imputa tali comportamenti alla chiusura provvisoria di qualche isola ecologica. Era comunque preferibile adottare un comportamento più civile, invece di scegliere questa misura vile e lesiva del paesaggio e del bene comune.

“Più incivili di così si muore”, parafrasando Ettore Petrolini che si riferiva piuttosto ai “cretini”. Evitiamo di scomodare paragoni con l’onesto suino. Categoria zoologica nella quale rientra comunque chi pone in essere atteggiamenti del genere.

Vicino al Cva dei Rimbocchi-2

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Degrado urbano, un frigo gettato nella scarpatina adiacente al Cva dei Rimbocchi

PerugiaToday è in caricamento