Venerdì, 19 Luglio 2024
Attualità

Via delle Cantine. Un flusso ininterrotto di orina ammorba l’antico rimbocco fino a via Baldeschi

Via delle Cantine. Un flusso ininterrotto di orina ammorba l’antico rimbocco fino a via Baldeschi. Il famoso/famigerato bagno che doveva risolvere (o attenuare) i problemi orinari di tanti maleducati si è rivelato fonte di inciviltà. Un vero boomerang per quanti avevano preso l’opportuna decisione di realizzarlo (grazie alla disponibilità dei canonici che hanno ceduto lo spazio relativo).

Una volta tanto, le critiche severe non sono a carico degli orinatori seriali, ma di quanti dovrebbero manutenere una struttura, da tutti accolta con apprezzamento al tempo della sua realizzazione. Apprezzamento ben presto trasformatosi in disapprovazione e disgusto, per lo stato indecente in cui quel bagno pubblico viene mantenuto. Ossia: non manutenuto, non pulito, abbandonato. Con un rigagnolo permanente di acqua e pipì non raccolta dalla porcellana e in discesa costante.

Non da oggi, ripetute segnalazioni – delle quali le immagini in gallery consentono di verificare la veridicità – mettono in evidenza l’intasamento costante di quella struttura. Con la conseguenza che l’orina, ricevuta e non adeguatamente smaltita, viene incanalata lungo via delle Cantine dilagando fino all’intersezione con via Baldeschi, dove è peraltro attivo un esercizio per la ristorazione. Con l’arrivo della bella stagione, il tanfo aumenterà, fino a dissuadere i cittadini dal percorrere la storica strada che fiancheggia gli scavi della Cattedrale.

La buona educazione e il rispetto verso i lettori ci impediscono di pubblicare immagini (semplicemente disgustose) circa lo stato dell’arte all’interno di quella struttura. Ci limitiamo a riportarne le conseguenze e gli effetti visibili da fuori.

Ne abbiamo parlato già sei mesi fa [Via delle Cantine, quel bagno pubblico da scandalo. "Se deve restare in queste condizioni, meglio chiuderlo" (perugiatoday.it)]. Ma la situazione è immutata. Anzi, se possibile, incancrenita. Una criticità ormai storica. E vergognosa.

A queste condizioni, meglio chiudere. E non si vengano ad avanzare querimonie sulla solita maleducazione degli utenti! Per meglio dire: degli “aspirati utenti”. Infatti in quel bagno è sconsigliabile entrare. Meglio, di certo, starne prudentemente alla larga. E, passando per quella strada, guardare attentamente dove si mettono i piedi.

Via delle Cantine, flusso ininterrotto di orina ammorba l’antico rimbocco fino a via Baldeschi


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via delle Cantine. Un flusso ininterrotto di orina ammorba l’antico rimbocco fino a via Baldeschi
PerugiaToday è in caricamento