rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
Attualità

INVIATO CITTADINO Viale Faina. Scultura di Massettini decapitata

Quando a creare scandalo non è l’arte ma la stupidità umana

Viale Faina. Scultura di Massettini decapitata. Si tratta di un’opera che simula il coperchio di un sarcofago fittile etrusco (quello degli Sposi, esposto a Villa Giulia, a Roma) coi due coniugi affiancati.

Quando a creare scandalo non è l’arte ma la stupidità umana. Adriano Massettini, sculptor optimus, è una nostra scoperta che proponemmo alla città come prototipo di artista umbratile e generoso, originale e discreto. Lo presentammo alla Vetusta otto anni fa. E fu subito intesa. E schieramenti fra chi ne approvava l’operato e chi, al contrario, ne metteva in discussione la caratura e l’opportunità di disseminare le sue opere per strade e vicoli della Vetusta.

Non si contano i servizi che abbiamo dedicato a quest’uomo mite che ha scelto di donare le proprie opere al libero godimento di chi passa. Cominciò in Viale Faina, dove tiene un modesto appartamento, con annesso ortino, nelle ex Case Operaie della Saffa.

Da lì, la realizzazione di altre opere in via della Viola, a Montegrillo, in via XIV Settembre, in scuole e in prossimità di parchi e chiese. Ormai non c’è chi non conosca Adriano Massettini, infermiere di professione, scultore per vocazione.

Dispetti, minacce di denunce, danneggiamenti. Di tutto un po’. Anche perché Adriano è un uomo buono, indifeso.

Anche se non privo di una cultura che radica nel desiderio di naturalità e nelle filosofie pacifiste, orientali e precolombiane.

Stavolta, ancora una volta, hanno voluto colpirlo. Decapitando una delle sue sculture in argilla e cellulosa che punteggiano viale Faina, la sua prima Galleria d’arte open air.

Non riusciranno a demotivarlo. Perché Adriano sa che Perugia è dalla sua parte.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

INVIATO CITTADINO Viale Faina. Scultura di Massettini decapitata

PerugiaToday è in caricamento