Cresima e comunione insieme, l'arcivescovo cambia tutto: niente padrini e madrine per tre anni

Il decreto del vescovo Boccardo: "Sospeso per tre anni il ruolo di padrino/madrina per il sacramento della Cresima"

Nel 2020, si legge ancora nel sito dell'archidiocesi, "giunge a compimento il primo percorso di catechesi dei fanciulli così come delineato nel documento “Per una iniziazione cristiana agile e bella”, del 14 settembre 2017. Esso vedrà dunque la celebrazione del sacramento della Cresima «prima della Messa di Prima Comunione, perché è la Cresima che abilita sacramentalmente all’Eucaristia. Verrà celebrata dal Vescovo in giorno di sabato - per pievania o parrocchia - in Cattedrale, come segno di appartenenza alla Chiesa diocesana. Il giorno seguente o, se si ritiene opportuno, dopo una settimana, ma sempre di domenica, si celebra in parrocchia la Prima Eucaristia» (cf pp. 20-21, passim)".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 17 novembre: tutti i dati comune per comune

  • In forma dopo i 40/50 anni, ecco la dieta giusta

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 19 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 18 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 20 novembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento