rotate-mobile
Attualità Città di Castello

Coronavirus, la ripresa dei contagi porta allo stop di Altrocioccolato e Mostra del tartufo

Il sindaco di Città di Castello: "Misure restrittive allo studio, non ci sono le condizioni di sicurezza. Torneremo a virus sconfitto"

Non ci sono le condizini di sicurezza per lo svolgimento di Altrocioccolato e della Mostra del tartufo di Città di Castello. E a fronte della ripresa dei contagi, l'amministrazione locale ha deciso di sospendere le manifestazioni.

Ne danno notizia il sindaco Luciano Bacchetta e l’assessore al Turismo e Commercio Riccardo Carletti, confermando un orientamento che già era stato profilato: "La decisione è stata condivisa con l’organizzazione di Altrocioccolato. Il momento è critico: abbiamo più volte valutato se e in che modalità fosse stato possibile mantenere gli eventi d’autunno, che sono fondamentali per la promozione turistica e delle eccellenze agroalimentari. Nelle ultime settimane, l’andamento del contagio in Italia ha deciso per noi e per tutti gli altri, subordinando le giuste ragioni del sì alle manifestazioni a quelle prioritarie della salute".

Si continuerà a parlare di Città di Castello, delle sue opere d’arte e del suo tartufo su pubblicazioni specializzate, come la Guida de La Repubblica, o con redazionali sulle pagine dei quotidiani locali. "Sappiamo che rinunciare ad Altrocioccolato e alla Mostra del Tartufo ha un prezzo per il territorio in termini di promozione e di indotto ma il principio di precauzione deve guidarci, specialmente quando l’investimento di soldi pubblici potrebbe essere vanificato da norme restrittive di rango superiore" conclude l'amministrazione comunale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, la ripresa dei contagi porta allo stop di Altrocioccolato e Mostra del tartufo

PerugiaToday è in caricamento