rotate-mobile
Giovedì, 29 Settembre 2022
Attualità

Covid, la Regione Umbria avvia la riconversione dei posti letto negli ospedali: le modifiche

Il provvedimento alla luce dell'andamento della pandemia degli ultimi giorni

Il trend positivo dei contagi da covid 19 ha come prima conseguenza la riorganizzazione dei posti letto, con una graduale riconversione in posti letto "bianchi" di quelli destinati a pazienti positivi a coronavirus. La Direzione regionale Salute e Welfare ha disposto la riconversione di 10 posti letto all’Azienda ospedaliera di Perugia, di 6 all’ospedale di Foligno e di 8 al nosocomio di di Branca. All’Azienda ospedaliera di Terni vengono riconvertiti 10 posti letto, gradualmente dal 1 al 5 settembre. La rsa Seppilli di Perugia viene riconvertita completamente in rsa “bianca” con immediato stop dei ricoveri per covid-19.

La Direzione regionale ricorda che "qualora la curva pandemica dovesse riprendere a salire e con essa il numero dei pazienti che dovessero necessitare di ricovero ospedaliero, si procederà ad adeguare il numero di posti letto Covid necessari".

Palazzo Donini sottolinea il ruolo fondamentale della vaccinazione nel ridurre il rischio di forme severe correlate al covid e quindi la pressione sulle strutture ospedaliere, in modo da liberare posti letto per ricoveri legati ad altre patologie. A tal proposito, si ricorda che è possibile prenotare la vaccinazione tramite portale regionale (https://vaccinocovid.regione.umbria.it/) con l’app dedicata SanitApp, presso i medici di medicina generale e nelle farmacie aderenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, la Regione Umbria avvia la riconversione dei posti letto negli ospedali: le modifiche

PerugiaToday è in caricamento