Attualità

Vaccino anti Covid-19, le farmacie in campo, il presidente Orlacchio: "pronti a dare una mano fino in fondo"

Con la legge di bilancio i farmacisti potranno effettuare direttamente sia i test sierologici ed antigienici rapidi sia la somministrazione dei vaccini, sotto controllo medico

Coronavirus e vaccini, i farmacisti sono pronti a dare il loro contributo.

"Questa è un’occasione da non perdere – sottolinea il presidente dell’Ordine dei farmacisti della provincia di Perugia Filiberto Orlacchio – per compiere una svolta nella lotta contro il coronavirus che così tanta sofferenza ha determinato nel mondo, nel nostro Paese e nelle nostre case. Per vincere la sfida, tuttavia, serve il contributo di tutti e noi farmacisti siamo pronti a fare la nostra parte fino in fondo, confermando il nostro ruolo sia sociale che di educatori sanitari nei confronti dei cittadini".

orlacchio-4In ambito sanitario, in ogni caso, le cose sono destinate a cambiare in modo radicale per le farmacie italiane. Ed infatti la legge di bilancio, recentemente approvata dalla Camera dei Deputati, contiene alcuni provvedimenti che possono davvero determinare una svolta nella lotta al covid-19.

Sono due le azioni contenute nella manovra. La prima prevede che "i test mirati a rilevare la presenza di anticorpi IgG e IgM e i tamponi antigenici rapidi per la rilevazione di antigene Sars-CoV-2 possono essere eseguiti anche presso le farmacie aperte al pubblico dotate di spazi idonei sotto il profilo igienico-sanitario e atti a garantire la tutela della riservatezza" ricorda Orlacchio.

La seconda, una vera e propria novità, prevede che la vaccinazione Covid si possa effettuare anche nelle farmacie "tenuto conto delle recenti iniziative nei paesi dell’Unione europea finalizzate alla valorizzazione del ruolo delle farmacie nelle azioni di contrasto e di prevenzione delle infezioni da Sars-CoV-2" dice ancora il presidente Orlacchio.

Si apre così una fase nuova nella professione del farmacista, "perché ci consentirà di effettuare direttamente sia i test sierologici ed antigienici rapidi che la somministrazione dei vaccini. Il tutto sotto la supervisione di un medico - conclude Orlacchio - Come Ordine dei farmacisti della provincia di Perugia siamo pronti a dare una mano fino in fondo, perché consapevoli del fatto che solo facendo rete tra tutti gli esercenti l’attività sanitaria si potranno raggiungere i risultati sperati".

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccino anti Covid-19, le farmacie in campo, il presidente Orlacchio: "pronti a dare una mano fino in fondo"

PerugiaToday è in caricamento