Emergenza Covid, l'Enel "dona" all'ospedale da campo una fornitura straordinaria di energia elettrica

Attivata una cabina box di ultima generazione, dotata di trasformatore da 630 kVA, che fornirà energia elettrica con una potenza di 450 kW all'ospedale da campo allestita dall'Esercito Italiano

Attivata in tempi record una cabina box di ultima generazione per fornire energia elettrica all’ospedale da campo allestito dall’Esercito italiano per fronteggiare l’emergenza Covid, a supporto del Santa Maria della Misericordia. Grazie a questa iniziativa congiunta saranno 34 i posti di degenza ordinaria e 3 quelli di sub intensiva che a partire dai prossimi giorni si aggiungeranno a quelli già disponibili in ospedale.

Il gruppo Enel ha quindi risposto alla richiesta dell’Azienda Ospedaliera di Perugia, in collaborazione con Protezione Civile, Ministero della Difesa e Regione Umbria, per la realizzazione e l’attivazione della cabina, dotata di trasformatore da 630 kVA, che fornirà energia elettrica con una potenza di 450 kW. Il progetto a respiro nazionale si chiama “Allacciamo le energie” e vede E-Distribuzione impegnata da nord a sud Italia per “donare” un collegamento o un aumento di potenza alla propria rete elettrica a favore di strutture sanitarie e di presidi di emergenza attivati per la gestione della crisi legata alla diffusione del virus.

“Continuiamo a lavorare con impegno e spirito di servizio sul territorio – ha sottolineato Francesco Rondi, responsabile dell’area centro nord – garantendo un servizio primario alla nostra comunità. L’azienda elettrica è vicina e attenta alle esigenze del territorio e, attraverso l’iniziativa ‘Allacciamo le energie’, vuole offrire un ulteriore contributo concreto a tutti i soggetti in trincea in questa battaglia contro il virus”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Perugia: minorenne trovato in casa senza vita

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 12 gennaio: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus, anche l'Umbria verso la "zona arancione": cosa si potrà fare e cosa sarà vietato

  • Umbria "arancione", Presidente Squarta: "E' assurdo". Lettera alle altre Regioni: "Uniti per ottenere subito soldi per i commercianti"

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 13 gennaio: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 16 gennaio: tutti i dati comune per comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento