Attualità

Coronavirus, controlli rafforzati nella zona arancione: 546 persone fermate e 15 multate

Ispezionate 205 attività commerciali, ma niente sanzioni o chiusure

Forze dell’ordine in servizio lungo le strade della provincia di Perugia, nei parchi e nelle città per i servizi di controllo relativi al contenimento del Covid-19.

Nella giornata di ieri, 1 marzo, la Prefettura di Perugia ha registrato 546 persone controllate e 15 quelle multate per mancato rispetto delle norme relative alla zona arancione nella provincia di Perugia (mancato utilizzo della mascherina, non rispetto del coprifuoco e spostamenti non autorizzati). A Gubbio anche una denuncia per porto di coltello, oltre alla multa per violazione delle norme anti Covid.

Non sono state fatte denunce per inosservanza del divieto di mobilità dalla propria abitazione o dimora per le persone in quarantena perché risultate positive al virus.

Sempre nella giornata di ieri sono state controllate 205 attività commerciali, senza multe e chiusure, a differenza di domenica 28 febbraio quando è stata elevata una sanzione al titolare di un negozio ed è stata disposta la chiusura di un’attività commerciale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, controlli rafforzati nella zona arancione: 546 persone fermate e 15 multate

PerugiaToday è in caricamento