menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

C’era una volta il Forno Porta Trasimena… ma con la pandemia ha chiuso i battenti

Meta di merenda per gli studenti del classico. Aveva tra i punti di forza il celebre “fagotto”

C’era una volta il Forno Porta Trasimena… ma dopo l’inizio della pandemia ha chiuso i battenti. Il nome ne denunciava inequivocabilmente l’ubicazione: a sinistra scendendo le scalette che precedono la Porta Trasimena.

Un Forno che aveva tra i suoi punti di forza il celebre “fagotto”. Ma anche pane nelle varie tipologie, pizzette e quant’altro.

Fra i clienti, oltre ai residenti di prossimità, gli studenti dell’Accademia di Belle Arti “Pietro Vannucci” e quelli della “Succursalina”, come si definisce sommariamente la sede della succursale del Liceo ginnasio Mariotti, nella sede conventuale delle “suorucce”, in prossimità della chiesa di Santa Teresa degli Scalzi.

La pandemia ha sferrato il colpo di grazia: niente più lezioni in presenza e, conseguentemente, mancanza di clienti fidelizzati. Da qui la decisione, da parte dei due anziani titolari e del figlio, di abbassare le saracinesche.

Scelta dolorosa, ma inevitabile. Un’altra tessera del mosaico commerciale perugino che si sbriciola.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento