menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus: il cardinale Gualtiero Bassetti è uscito dalla rianimazione, trasferito al reparto Covid

Il presule è sempre sotto terapia di ossigeno, ma respira meglio. Le sue condizioni sono costantemente monitorate

Il cardinale Gualtiero Bassetti, arcivescovo di Perugia-Città della Pieve ha lasciato la rianimazione, dove era ricoverato da alcuni giorni dopo l'aggravamento delle sue condizioni, dovute alla contrazione del Cvodi19.

Il presule ha iniziato a stare lievemente meglio già nella giornata di ieri e i progressi, timidi, di oggi, hano convinto i medici a trasferirlo in una stanza nel reparto Covid, diretto dalla dottoressa Cecilia Becattini (lo stesso reparto dove era stato ricoverato in un primo momento al suo arrivo al Santa Maria della Misericordia).

Il cardinale è sempre sotto ossigeno, ma respira meglio ed è monitorato costantemente. 

“Accogliamo con soddisfazione la notizia che il nostro cardinale arcivescovo Gualtiero Bassetti ha lasciato il reparto di Terapia intensiva Covid 2, per essere nuovamente curato presso la struttura di Medicina d’Urgenza Covid 1 dell’Ospedale “Santa Maria della Misericordia di Perugia” dove era stato ricoverato lo scorso 31 ottobre”. A dirlo, nel comunicare la notizia alla comunità diocesana perugino-pievese, è il vescovo ausiliare monsignor Marco Salvi, ancora positivo asintomatico al Covid-19.

“E’ una notizia confortante sapere che il cardinale Bassetti sia stato appena dimesso dalla Terapia intensiva – commenta mons. Salvi –, perché conferma il ‘lieve miglioramento’ del suo stato di salute annunciato dai medici  nel bollettino diramato il 13 novembre dalla Direzione dell’Ospedale.  Il quadro clinico resta comunque serio e il cardinale necessita di un costante monitoraggio e di cure appropriate. Per questo è necessario proseguire incessantemente nelle preghiere per il nostro Pastore, per tutti i malati e per gli operatori sanitari che si prendono cura di loro. A questi va il nostro più sentito ringraziamento e apprezzamento per quanto fanno quotidianamente nell’alleviare le sofferenze dei tanti pazienti”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento