Mercoledì, 16 Giugno 2021
Attualità

Coronavirus, tamponi 'pit-stop' a 130 medici di base del distretto di Terni

De Fino, commissario straordinario della Usl Umbria 2: "Importante progetto di screening, prevenzione e sorveglianza sanitaria che intendiamo esportare in tutto il territorio aziendale"

Tamponi 'pit-stop' a 130 medici di base: questo il progetto promosso dall’Ordine provinciale di Terni dei Medici Chirurghi e Odontoiatri, in stretta collaborazione con la direzione strategica dell’Azienda Usl Umbria 2 e con il distretto di Terni, e che prenderà il via domani (sabato 9 maggio, a partire dalle ore 8). L’adesione è su base volontaria e prevede che siano gli stessi medici a recarsi autonomamente nel punto sanitario allestito in strada di Cardeto, una traversa di viale Bramante, nell’ampio parcheggio sopra la sede dell’Ordine provinciale, per l’esecuzione dei test in modo rapido e sicuro, senza scendere dall’auto. 

L’iniziativa vede impegnati l’Ordine dei Medici, il distretto sanitario della Usl Umbria 2 di Terni, il Comune di Terni (Polizia Municipale), la Protezione Civile con il fondamentale supporto del Laboratorio di microbiologia dell’Azienda Ospedaliera “Santa Maria” di Terni  e dell’Istituto Zooprofilattico di Perugia.

Coronavirus e cassa integrazione, il punto della Regione Umbria

“L’importante progetto di screening, prevenzione e sorveglianza sanitaria, che intendiamo esportare in tutto il territorio aziendale - spiega il dottor Massimo De Fino, commissario straordinario della Usl Umbria 2 - consente di monitorare lo stato di salute i sopra indicati professionisti che si trovano ad operare, per il prezioso lavoro che sono chiamati a svolgere, a stretto e quotidiano contatto con i cittadini. Abbiamo adottato la modalità innovativa del ‘drive through’ che, attraverso l’ottimizzazione dei tempi, consente operazioni rapide in totale sicurezza sia per i nostri operatori sanitari che per gli stessi professionisti sottoposti a controllo”. 

“Intendo rivolgere un sentito ringraziamento - conclude il manager sanitario - al presidente dottor Giuseppe Donzelli, ai rappresentanti del Consiglio provinciale dell’Omceo, ai medici di medicina generale, del servizio di Continuità Assistenziale e ai pediatri di libera scelta che svolgono una fondamentale attività di sorveglianza della salute dei pazienti con grande senso di responsabilità, professionalità e spirito di sacrificio, agli operatori del distretto di Terni e del servizio di prevenzione e di igiene e sanità pubblica e, più in generale, ai nostri professionisti impegnati negli ospedali e nei territori per fronteggiare l’emergenza sanitaria e garantire la tutela della salute della popolazione”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, tamponi 'pit-stop' a 130 medici di base del distretto di Terni

PerugiaToday è in caricamento