menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Si poggia sulla fronte e in pochi secondi dà la temperatura: donati al Comune mille 'termometri-card'

I misuratori sono stati consegnati al sindaco di Perugia dall'azienda perugina Massinelli Srl

Una 'card' personale, che basta appoggiare sulla fronte per sapere in pochi secondi se si ha la febbre oppure no. Uno strumento utile in tempi di coronavirus, infrangibile e riutilizzabile grazie a un pratico formato carta di credito, da portare sempre con sé per ogni tipo di esigenza, in particolare negli ambienti lavorativi dove può essere utilizzato ovunque e in qualunque momento.

E proprio mille di questi misuratori di temperatura individuale sono stati donati al Comune di Perugia dall’azienda perugina Massinelli Srl., consegnati nella mattinata di oggi (lunedì 15 giugno) nella sede di Ponte San Giovanni dall’amministratore unico Walter Massinelli al sindaco Andrea Romizi, accompagnato dalla consigliera Cristiana Casaioli (Progetto Perugia). “Desideriamo donare i misuratori –ha detto lo stesso Massinelli- come concreto contributo al Comune e alla città di Perugia, anche come riconoscimento dello sforzo fatto, così che l’ente possa, a sua volta, offrirli ai soggetti che individuerà come beneficiari”.

Si tratta di una digital card personale realizzata dalla Tipitalia srl di Piacenza, facile da usare e veloce nel rilevare un eventuale stato febbrile: basta, infatti, appoggiare la card sulla fronte e, dopo 15 secondi, sull’indicatore a cristalli liquidi microincapsulati apparirà la temperatura corporea. Nel ringraziare la Massinelli Srl per la donazione, il sindaco ha tenuto a sottolineare la "vicinanza dimostrata all’amministrazione comunale da numerose aziende locali, eccellenze del territorio ed esempio di solidarietà".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, Assisi in lutto: è morto Mauro Venarucci

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento