Coronavirus e fase 2, Magione riapre i mercati: tornano gli ambulanti, il calendario

Dal 4 maggio, con il mercato settimanale di San Feliciano, gli ambulati tornato a Magione. Dal 7 maggio, temporaneamente in piazza Matteotti, anche nel centro storico del capoluogo.

Dal 4 maggio, con il mercato settimanale di San Feliciano, gli ambulati tornato a Magione. Dal 7 maggio, temporaneamente in piazza Matteotti, anche nel centro storico del capoluogo. L’ordinanza è stata presentata anche dall’assessore al commercio e alle attività produttive Silvia Burzigotti nel consiglio comunale del primo maggio in videoconferenza informale proprio sull’emergenza Covid-19 organizzato dal presidente del consiglio comunale Daniele Raspati e dai capigruppo Cristina Tufo e Marco Menconi.

 “Un importante passo in  avanti nella faticosa riapertura delle attività commerciali e produttive del territorio che in questo periodo, a causa delle emergenza Covid-19, hanno subito pesanti perdite con conseguente forte crisi delle proprie attività”  ha spiegato l’assessore Burzigotti che ha proseguito: “si tratta, naturalmente, di una riapertura in cui verranno adottati più sistemi di sicurezza sanitari al fine di consentire il distanziamento personale. Per il mercato settimanale del capoluogo abbiamo dovuto, proprio per garantire questi standard, spostare temporaneamente tutti i banchi in piazza Matteotti ed esclusivamente per la vendita di generi alimentari e prodotti agricoli. Ringrazio gli uffici comunali e i vigili per il fondamentale supporto che hanno dato e che daranno in questo delicato momento”.

Come spiega una nota del Comune di Magione "sarà obbligatorio mantenere le distanze di sicurezza interpersonale di almeno un metro evitando assembramenti e ogni singolo operatore dovrà delimitare il proprio banco, con transenne, nastro bicolore o altri strumenti idonei, in modo che vi sia un unico varco di accesso separato da quello di uscita dell’area stessa".

E ancora: "All’interno del proprio spazio l’ambulante dovrà assicurarsi di accogliere un numero di persone tale da garantire la distanza di almeno 1 metro tra i clienti e fare in modo che attendano il proprio turno opportunamente distanziati. Non ci si potrà servire da soli e all’ingresso dell’area riservata dovranno essere messi a disposizione guanti “usa e getta” e soluzioni idroalcoliche per la sanificazione obbligatoria delle mani; all’uscita dell’area il titolare del banco dovrà mettere a disposizione un apposito cestino dove collocare i guanti usati".

Il titolare del banco ed i suoi collaboratori, prosegue la nota del Comune, "dovranno, obbligatoriamente, utilizzare dispositivi di sicurezza (mascherina e guanti). Non è consentita alcuna attività di somministrazione, né di degustazione né di consumo sul posto". Il mancato rispetto delle misure di sicurezza "è punito con la sanzione amministrativa del pagamento di una somma che va dai 400 ai 3mila euro a meno che non vi siano altre diverse e specifiche ipotesi di reato".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Questo evento – è stato il commento dell’assessore – costituirà anche l'occasione per portare un po’ di tranquillità fra la gente che, da dietro le mascherine, a debita distanza e nel rispetto di tutte le misure di sicurezza, si potrà scambiare un saluto. Siamo convinti che le presenze saranno contenute anche perché, nel rispetto del nuovo decreto che prenderà il via a partire dal 4 maggio la vendita sarà limitata esclusivamente a generi alimentari nonché a ogni prodotto agricolo (quindi vivaisti e fiorai). Questa soluzione sarà anche un modo per verificare una nuova realtà sociale a cui dovremo abituarci per il prossimo futuro”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza regionale: centri commerciali e negozi chiusi la domenica. Tutti i provvedimenti

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 18 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 23 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 20 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 22 ottobre: tutti i dati comune per comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento