Attualità

Coronavirus e Fase 2: i chiarimenti della Regione Umbria su equitazione, addestramento cani e vendita di fiori

L'assessore regionale Morroni: "Si possono vendere fiori, addestrare cani nelle aree e praticare equitazione nei maneggi, ma nel rispetto delle regole anti-contagio"

Coronavirus e fase 2, in Umbria è consentito addestrare i cani, praticare equitazione e vendere fiori. Il tutto, però, deve avvenire nel rispetto del norme anti-contagio.

Come spiega l’assessore regionale alle Politiche agricole e agroalimentari ed alla tutela e valorizzazione ambientale, Roberto Morroni,“con riguardo alle disposizioni stabilite dal Governo in materia di svolgimento individuale di attività sportiva o attività motoria all’aperto si precisa che è consentita l’attività di addestramento cani svolta nelle Zone Addestramento Cani (Zac); è altresì consentito praticare equitazione, anche all’interno di maneggi. Si ribadisce che il tutto deve avvenire nel più assoluto rispetto delle regole di distanziamento sociale e del divieto di assembramento”.

E ancora: "Si fa presente, infine, che è consentita la vendita di fiori _ rileva - sia nei negozi che nei mercati, sempre nel rigoroso rispetto delle precauzioni previste per prevenire il rischio di contagio da Covid-19".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus e Fase 2: i chiarimenti della Regione Umbria su equitazione, addestramento cani e vendita di fiori

PerugiaToday è in caricamento