rotate-mobile
Attualità

Coronavirus, la Direzione cultura: "Nessun obbligo di chiusura per musei e biblioteche, ma ci sono regole da seguire"

"Per i musei e le biblioteche dell’Umbria non c’è alcun obbligo di chiusura, purché siano garantite le prescrizioni e le misure igienico sanitarie"

Nessun obbligo, la regole da rispettare ai tempi del coronavirus. Come spiega la Direzione regionale Cultura della Regione Umbria "con il decreto del presidente del consiglio dei ministri del 4 marzo 2020 sono state introdotte ulteriori misure di contrasto e contenimento sull’intero territorio nazionale al diffondersi del Coronavirus, in particolare per i luoghi di spettacolo e per eventi e manifestazioni". E ancora: "Per i musei e le biblioteche dell’Umbria non c’è alcun obbligo di chiusura, purché siano garantite le prescrizioni e le misure igienico sanitarie specificate nell’allegato 1 del Decreto".

Ecco le direttive: "In  particolare - sottolineano dalla Direzione - va garantito il contingentamento delle presenze per mantenere la distanza raccomandata (almeno un metro) tra gli utenti; devono essere messe  a disposizione soluzioni idroalcoliche per il lavaggio delle mani e vanno esposti nei locali locandine con le misure igienico-sanitarie raccomandate".

Eventi cancellati - Ancora la Direzione regionale Cultura della Regione Umbria: "È stata invece prevista la sospensione di quelle attività ed eventi, svolti all’interno degli istituti, che dovessero comportare - conclude la Direzione regionale - affollamento di persone tale da non consentire il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale raccomandata, come ad esempio visite guidate e  attività didattiche".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, la Direzione cultura: "Nessun obbligo di chiusura per musei e biblioteche, ma ci sono regole da seguire"

PerugiaToday è in caricamento