menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, Bastia Umbra piange don Francesco Angelini: "Grande ferita per la città"

Il cordoglio del sindaco Lungarotti e dell'amministrazione comunale per la morte del vice parroco di San Michele Arcangelo: "Si aggiunge alla rosa di coloro che lo hanno preceduto in questi terribili mesi di pandemia"

Lutto a Bastia Umbra, dove la comunità piange la scomparsa di Don Francesco Angelini, nato a Nocera Umbra il 21 maggio 1946 e dal 2009 vice parroco della chiesa di San Michele Arcangelo. Un messaggio di cordoglio è arrivato anche dall'amministrazione comunale.

"Dopo una lunga e sofferta lotta contro il Covid-19, con grande dolore dobbiamo dare la notizia che si è spento oggi Don Francesco Angelini, una presenza familiare per tutti noi - si legge nella nota -. A dare la notizia al nostro sindaco, il parroco della Parrocchia di San Michele, Don Marco Armillei. Una grande ferita per la nostra città, per tutti noi, che va ad aggiungersi alla dolorosa rosa di nomi di coloro che lo hanno preceduto in questi terribili mesi di pandemia. Ai suoi familiari, ai componenti laici e religiosi della Parrocchia di San Michele che hanno condiviso con lui decenni di vita pastorale per e nella Comunità bastiola, il cordoglio dell’amministrazione comunale, da parte del sindaco Paola Lungarotti e della Giunta Comunale".

E proprio il sindaco gli ha poi dedicato un ricordo: “Mi mancheranno i suoi commenti - dice il primo cittadino Lungarotti - e le riflessioni ai passi del Vangelo domenicale che ci mandava per e-mail tutte le settimane, così come le pagine del suo Diario della Terra Santa, un legame con la Comunità anche a distanza che aveva intrapreso da molto tempo, anticipando il valore degli strumenti tecnologici per la comunicazione on-line”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento