Coronavirus, Bastia Umbra si fa in quattro: ecco le mascherine con i colori dei rioni

A realizzare l'idea di due rionali sarà l'Ente Palio, pronto ad affidarsi alle stesse sarte che preparano i costumi per le sfilate di settembre

Unione e solidarietà per affrontare insieme l'emergenza coronavirus, ma senza perdere la rivalità rionale che caratterizza il Palio de San Michele a Bastia Umbra. Una cosa può infatti non escludere l'altra come dimostra l'idea di Francesca Cleri e Luca Bartolucci, che hanno proposto di realizzare delle mascherine con i quattro colori dei rioni, Un'idea subito accolta dall'Ente Palio, che già nei giorni scorsi si è mosso con le donazioni agli ospedali di Assisi e Perugia e alla Protezione Civile di Bastia Umbra e ora sposa quest'altra meravigliosa iniziativa, testimoniando la sua operatività con generosità e responsabilità.

Coronavirus, Bastia due nuovi casi e altrettanti guariti: "Ma l'emergenza non è finita"

“Quella di Francesca e Luca è stata un’idea meravigliosa - dice Federica Moretti, presidente dell’Ente Palio - che ha ispirato tutti noi del Consiglio nella realizzazione del progetto. L’iniziativa è nata appunto per coinvolgere i rioni, chiamando in causa le sarte rionali conosciute al pubblico per l’ingegno e il talento dimostrato nella creazione dei costumi per le sfilate di settembre. Il progetto consiste nella realizzazione di mascherine prodotte con materiali consoni caratterizzati dai colori dei quattro rioni da donare alla cittadinanza. Il materiale necessario è stato reperito dall’Ente nei giorni scorsi, con l’acquisto di stoffe tramite corriere e poi distribuito alle fantastiche sarte rionali per permettere loro di lavorare in sicurezza nella propria dimora. Ci teniamo particolarmente a ringraziarle per la grande collaborazione e l’ottimo lavoro che stanno svolgendo".

Coronavirus, la mappa del contagio in Umbria al 6 aprile: tutti i casi per comune di residenza

Ringraziamenti che poi si estendono: "Grazie anche al Comune di Bastia Umbra e alla Protezione Civile - prosegue Moretti- che si occuperanno della relativa distribuzione. Con questo messaggio invito i miei concittadini a pensare al nostro futuro, con la consapevolezza che quando torneremo ad abbracciarci nelle nostre piazze, come a settembre, gli abbracci saranno più autentici e responsabili, vivendo in armonia e senza paura come abbiamo sempre fatto. E se l’impresa ci sembra titanica, ci conforta l’idea che almeno siamo tutti uniti a fronteggiare quest’emergenza. Questa splendida iniziativa fa eco al cuore del Palio che, nonostante le avversità e il periodo negativo che stiamo vivendo, non ha mai smesso di battere. Mai come ora è necessario stringere i denti e resistere! E, se ce ne fosse bisogno, ricordare a tutti che: il Palio fa la forza, il Palio c’è… sempre!”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso per l'assunzione di 2133 funzionari della pubblica amministrazione: il bando

  • Umbria, tragedia a Terni: trovati morti a 15 e 16 anni, indagini in corso

  • Umbria, adolescenti trovati morti: uomo in carcere. Il cocktail micidiale di sciroppo e psicofarmaci

  • Umbria, Flavio e Gianluca morti dopo un mix di droghe: parlano i genitori

  • Omicidio Polizzi, la Cassazione scrive la parola fine: i Menenti tornano in carcere, Riccardo per sempre

  • Coronavirus in Umbria, il bollettino del 12 luglio: due nuovi positivi, aumentano gli isolamenti

Torna su
PerugiaToday è in caricamento