rotate-mobile
Attualità

Arriva la Superluna più spettacolare del 2020. Ecco quando e come vederla (anche in quarantena)

Terza delle quattro previste quest'anno, quella di aprile era chiamata Luna Rosa dai nativi americani

Un'altra Superluna è pronta a illuminare i cieli dell'Umbria. Dopo quella di Neve e qulla di Primavera è infatti in arrivo la terza delle quattro previste quest'anno e si annuncia come la più spettacolare del 2020. 

COS'È - Anche in questo mese si verificherà dunque la coincidenza tra plenilunio (luna piena) e perigeo lunare (la minore distanza tra la Terra e il suo satellite), che farà apparire il disco lunare più grande e brillante del solito rendendolo ancora più magico.

QUANDO VEDERLA - La Superluna potrà essere ammirata nella notte tra oggi (7 aprile) e domani, quando il satellite terrestre raggiungerà infatti la fase di Luna Piena in prossimità del proprio perigeo (ovvero la minima distanza dalla Terra, che toccherà alle 20:10 del 7 aprile, a 356908 km da noi, contro una distanza media di poco più di 384.000 km): mai, per tutto il 2020, avremo una Luna piena più vicina, più grande e più luminosa di così. 

FOTO La Superluna di Neve illumina i cieli umbri e spopola sul web

COME VEDERLA - Lo spettacolare fenomeno potrà essere ammirato anche da casa, in questi giorni di quarantena per l'emergenza coronavirus. Oltre che dalle finestre, dai terrazzi o dai balconi la si potrà poi ammirare da un po' più 'vicino' grazie a Virtual Telescope che con i suoi strumenti mobili riprenderà la “Superluna” del 7-8 aprile mentre sorge sull’orizzonte di Roma, condividendo in diretta la visione con i curiosi di tutto il mondo. Un modo per evadere dall'isolamento e sognare a occhi aperti in questi tempi difficili.

LA LUNA ROSA - Nella tradizione dei nativi americani algonchini e del loro calendario lunare, veniva dato un nome alle lune piene di ciascun mese e quella di aprile era chiamata Luna Rosa. Un nome ispirato dal muschio rosa o dal phlox selvatico, un fiore simile all’ortensia molto diffuso in America e con una particolare fioritura rosata che anticipa quella primaverile tipica degli altri fiori. Tra gli altri nomi usati per la luna piena di aprile, vengono riportati: Luna dell’Uovo, Luna dell’Erba che Germoglia e, per le tribù costiere, anche Luna del Pesce in quanto è il periodo in cui le alose, pesci della stessa famiglia delle sardine e delle aringhe, risalgono i fiumi per deporre le uova.

FOTO Umbri ammaliati dall'eclissi: la luna protagonista sui social

LE LUNE DEI NATIVI AMERICANI - Gennaio: Luna del Lupo. Febbraio: Luna della Neve, in alcune tribù Luna della Fame. Marzo: Luna del Lombrico, ma tribù più settentrionali la chiamavano invece Luna del Corvo Luna del Corvo. Aprile: Luna Rosa,  in alcune tribù Luna dell'Uovo o del Pesce. Maggio: Luna dei Fiori, ma altri possibili nomi sono Luna del Latte o Luna della Semina del Mais. Giugno: Luna delle Fragole. Luglio: Luna del Cervo, animale che in questo mese vede spuntare sulla fronte le corna, ma altri nomi erano Luna dei Tuoni o Luna del Fieno. Agosto: Luna dello Storione (presente nei Grandi Laghi e in altri grossi bacini, era più facile da catturare in questo periodo), ma anche Luna del Masi Verde e Luna del Grano. Settembre: Luna del raccolto. Ottobre: Luna del Cacciatore o Luna del Sangue. Novembre: Luna del Castoro o Luna Ghiacciata. Dicembre: Luna Fredda o Luna delle Notti Lunghe.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arriva la Superluna più spettacolare del 2020. Ecco quando e come vederla (anche in quarantena)

PerugiaToday è in caricamento