Sabato, 19 Giugno 2021
Attualità

Coronavirus, a Trevi c'è la ‘Spesa sospesa’ per aiutare le famiglie in difficoltà

Iniziativa in collaborazione tra Comune, Caritas, Prociv e Conad Superstore. L'assessore Moccoli: "Non abbassare la guardia"

Comune di Trevi, Caritas interparrocchiale, Prociv Trevi e Conad Superstore di Piazza Umbra stanno portando avanti il progetto ‘Spesa sospesa’ per aiutare le famiglie in difficoltà economica a causa dell’emergenza Covid-19.

Basta acquistare dei prodotti e depositarli fuori il punto vendita Conad, all’interno della galleria del centro commerciale Piazza Umbra, dove sono stati allestiti dei contenitori relativi a generi maggiormente richiesti come: pannolini per bambini, prodotti per la pulizia della persona, biscotti, pasta, zucchero, marmellata, farina, lievito, scatolame e in particolare tonno, latte e uova. Prodotti a lunga scadenza che poi verranno consegnati a chi ne ha bisogno.

"Dall’inizio emergenza ad oggi sono oltre 40 le famiglie che ricevono il pacco viveri, nonostante l’importante contributo dato dai buoni spesa del Governo - spiega l’assessora alle politiche sociali Stefania Moccoli - riscontriamo nuovi bisogni, ma anche tanta solidarietà che aiuta le istituzioni nel difficile compito di evitare che qualcuno resti solo ad affrontare una emergenza senza precedenti, e ad intercettare nuclei sconosciuti ai servizi sociali, persone che provano ritrosia, disagio nel palesare una condizione mai sperimentata prima".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, a Trevi c'è la ‘Spesa sospesa’ per aiutare le famiglie in difficoltà

PerugiaToday è in caricamento