Esami di maturità 2020, il report del Miur: l'Umbria è da lode e sale sul podio

In un anno condizionato dall'emergenza coronavirus, si alza la media dei voti in tutta Italia. E la nostra regione è tra le prime per numero di diplomati con il massimo dei voti in rapporto a quelli totali

Una maggiore 'clemenza' da parte delle commissioni, che magari hanno tenuto in conto la straordinarietà di un 2020 segnato dall'emergenza coronavirus? O il 'lockdown' che ha 'costretto' incasa gli studenti come il resto dei cittadini? Probabilmente entrambi questi fattori hanno portato a un innalzamento dei voti negli ultimi esami di maturità, dato che emerge dal report pubblicato oggi (giovedì 16 luglio) sul sito del Ministero dell'Istruzione.

VOTI PIU ALTI - La rilevazione del Miur si riferisce ai soli candidati interni (gli esterni sosterranno l’Esame di Stato nella sessione straordinaria, che inizierà il 9 settembre 2020). ​​​​​​​Secondo i dati raccolti sul 94% delle studentesse e degli studenti ammessi a svolgere l’Esame, i diplomati risultano essere il 99,5% (eano il 99,7% un anno fa). Aumentano complessivamente i diplomati con voti superiori a 80, dal 32,8% al 49,6%. I 91-99 sono il 15,9% (erano il 9,7%). I punteggi 81-90 sono il 21,2% (il 16% un anno fa). ​​​​​​​Il 50,4% delle studentesse e degli studenti si colloca nella fascia di votazione 60-80 (erano il 67,1% un anno fa). I 60 passano dal 7% del 2019 al 5,1% di quest’anno. I voti 71-80 passano dal 28,7% al 24,9%, i 61-70 dal 31,4% al 20,4%. Le studentesse e gli studenti con 100 salgono dal 5,6% dell’anno scorso al 9,9%. 

LICEI E ISTITUTI - La media dei voti più alta si conferma nei Licei, dove il 4,1% ha conseguito la lode, il 13% ha avuto 100, il 18,6% tra 91 e 99, il 22,8% tra 81 e 90. È ancora il Classico a primeggiare nella fascia di voto 81-100. Nei voti alti seguono gli indirizzi Tecnici, in cui ha conseguito la lode l’1,5% dei ragazzi, il 7,3% ha avuto 100, il 13,4% 91-99, il 19,1% 81-90. Nei Professionali, lo​​​​​​​de per lo 0,6%, 100 per il 5,3%, 91-99 per il 12,8%, 81-90 per il 20,3%.

UMBRIA DA LODE - I docenti hanno assegnato la lode a 12.129 fra studenti e studentesse ovvero al 2,6% del totale dei candidati. L’anno scorso le lodi furono, come numero assoluto, 7.513, pari all’1,5% sul totale dei diplomati. Guardando al rapporto percentuale tra diplomati con lode e diplomati totali, la percentuale più alta si registra in Puglia (5,2%), seguono poi Umbria (4% pari a 264 studenti), Molise (3,8%) e Calabria (3,7%).

UMBRIA Distribuzione percentuale dei diplomati per fascia di voto* - 60: 4,8% (5,7%);  61-70: 17,3% (29,2%); 71-80: 22,6 % (27,3%); 81-90: 22,1% (16,3%); 91-99: 16,4% (12,3%); 100: 12,9 % (6,9%); 100 e lode: 4% (2,3%).
(* tra parentesi le percentuali del 2019).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Maturità 2020, il report del Miur

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il buono postale regalato dalla nonna è scaduto e non pagabile, la nipote vince la causa

  • Linea Verde Life fa tappa a Perugia ed elogia l’Antica Latteria di via Baglioni (le immagini)

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 20 settembre: tutti i dati comune per comune

  • Occhio allo smishing, la nuova truffa svuota conto corrente: basta rispondere ad un sms

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 settembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 19 settembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento