menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, approvato il decreto scuola: ecco come sarà l'esame per maturandi e terza media

Confermate le indiscrezioni dei giorni scorsi: scritto light e orale anche a distanza. In Umbria sono 7.500 i ragazzi di quinta superiore e 9mila quelli delle medie: per loro ci sarà una tesina

Era nell’aria da giorni e adesso il Consiglio dei ministri ha certificato la situazione: tutti ammessi all’esame di maturità e e di terza media. Quanto allo svolgimento delle prove si prospetta un orale per i maturandi e una tesina per i ragazzi delle medie.

Il decreto messo a punto dalla ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina riguarda i 7.500 ragazzi che si apprestano a completare il ciclo di studi della scuola italiana e i 9mila che stanno per lasciare le medie. Tutti gli altri studenti passano alla classe superiore per legge, rinviando all’anno prossimo (che dovrebbe partire a metà settembre) il recupero dei debiti scolastici.

Secondo la bozza approvata dal Consiglio dei ministri e di prossima pubblicazione, a giugno tutti gli studenti saranno ammessi automaticamente all’esame di quinta superiore sia che le scuole riaprano prima o dopo il 18 maggio. Quindi niente prove Invalsi, alternanza scuola-lavoro e anche le traduzioni dal greco o i compiti di matematica.

Si va verso un esame “leggero” in ogni caso: tema di italiano nazionale e seconda materia scelta dai professori e poi l’orale, per la maturità se si torna a scuola prima del 18 maggio; colloquio se si riapre dopo il 18 maggio. Il ministro insiste: non significa promozione assicurata.

Esame di Stato semplificato per i ragazzi della terza media che consisterebbe nella semplice presentazione della tesina da parte dell’alunno su cui la commissione esprimerà il voto finale. Se si tornasse a scuola entro il18 maggio i ragazzi di terza media sosterranno una prova di esame decisa dalla scuola.

I privatisti faranno l’esame di Stato in presenza, nella sessione straordinaria che si svolge di solito nel mese di settembre.

Per tutti gli studenti sarà valutato l'impegno e i voti nella didattica a distanza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Giro d'Italia 2021, tre tappe in Provincia di Perugia: "Disagi alla viabilità ripagati dalla visibilità offerta al nostro territorio"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento