Coronavirus, infermieri e Oss non ci stanno: "Ci chiamano eroi ma ci tagliano lo stipendio: vergogna"

I sindacati dei lavoratori della sanità dell’Umbria contro l'Azienda ospedaliera di Perugia e la Regione

"Ci chiamano eroi, si prodigano a fare striscioni e poi ci tagliono lo stipendio. Vergogna!". Un attacco duro e diretto quello che i sindacati dei lavoratori della sanità dell’Umbria (Fp Cgil, Fp Cisl e Uil Fpl) lanciano all’azienda ospedaliera di Perugia e alla Regione.

"Vergogna, vergogna, vergogna! - si legge in una nota congiunta delle tre sigle -. Siamo in piena emergenza Covid, con decine di contagiati tra il personale sanitario e una grave carenza di Dpi (dispositivi di protezione individuale, ndr) e lavoratori che non vengono messi in quarantena .L’azienda ospedaliera di Perugia si prodiga a fare striscioni e a chiamare eroi medici e infermieri, salvo poi tagliare gli stipendi. Abbiamo lottato e continueremo a lottare contro questa vergogna”. I sindacati si riferiscono alla sospensione delle indennità di sub-intensiva: “Pretendiamo - affermano ancora i sindacati umbri - che l’azienda di Perugia torni immediatamente sui suoi passi e che la Regione riconosca per tutte le aziende un’indennità per il rischio infettivo-biologico, da finanziare con fondi straordinari”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Covid 19, anche se hai la corona non sei un re #noicisiamo". Lo striscione da battaglia dell'Ospedale di Perugia

Le organizzazioni sindacali, tra le altre richieste - come fanno sapere affidate ad un volantino che sta circolando tra il personale sanitario - sono quelle di tamponi per tutti gli operatori, tutele sulla mancata quarantena e assunzioni immediate di nuovo personale: “Pretendiamo che la Regione metta tutte le risorse necessarie integrando i fondi - concludono -. Gli eroi si riconoscono con i fatti, non a parole”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso pubblico, 2133 assunzioni a tempo pieno e indeterminato: il bando

  • Covid19, parte l'indagine sierologica a Perugia: Istat seleziona cittadini, occhio al numero telefonico

  • Coronavirus, la Usl Umbria 2: "Quattro nuovi casi di positività", tamponi ai familiari

  • Scontro tra auto a Umbertide: morte due persone, un'altra è rimasta ferita

  • Temptation Island, la coppia perugina è già sul punto di scoppiare. Alessandro furioso, Sofia si rilassa tra carezze e balli bollenti

  • Umbria, tragedia a Terni: trovati morti a 15 e 16 anni, indagini in corso

Torna su
PerugiaToday è in caricamento