Coronavirus, chiusa temporaneamente per carenza di richieste di ricovero la residenza sanitaria di Umbertide

La motivazione nella carenza di richieste di ricovero. L'assistenza ai malati viene garantita all’interno dell’ospedale. Cresce il carico dell'assistenza domiciliare

L’attività della Residenza sanitaria assistita di Umbertide è stata temporaneamente sospesa per motivi legati al Covid-19. La sua ubicazione all’interno dell’ospedale, infatti, espone maggiormente persone fragili come gli anziani al rischio di contrarre il virus.

Diminuite le dimissioni protette da parte del presidio ospedaliero e i medici di medicina generale hanno preferito l’assistenza domiciliare. Nel mese di marzo, infatti, ci sono state tre sole richieste di ricovero e nel mese di aprile una. Al momento della sospensione era presente un solo paziente in dimissione. Il personale è stato utilizzato per potenziare attività assistenziali distrettuali dove attualmente c’è maggiore richiesta. 

In questo periodo i due infermieri dell’Associazione umbra contro il cancro di Umbertide, che nell’ambito di una convenzione con la Usl storicamente garantivano l’assistenza h24 ai malati terminali del territorio dell’Umbertidese, hanno interrotto la loro attività, essendo stati assunti da strutture pubbliche e l’equipe del Centro di Salute ha preso in carico anche i 34 pazienti in cure palliative. Inoltre sono aumentati gli anziani non autosufficienti assistiti a domicilio, in crescita a causa dell’emergenza Covid-19. 

Per far fronte a queste nuove necessità è stato deciso di integrare temporaneamente l’equipe del Centro di salute con alcuni infermieri e operatori socio-sanitari attualmente poco impegnati nella Rsa, mentre la restante parte del personale sarà a disposizione del servizio infermieristico per far fronte agli attuali bisogni emergenziali. 

La presa in carico di assistiti non autosufficienti Covid negativi affetti da patologie croniche in labile compenso o scompensati sarà comunque garantita grazie ad un accordo con l’unità di Medicina dell’ospedale di Umbertide che ha disponibilità di posti letto di lungodegenza con assistenza medica e infermieristica h24.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’assistenza sanitaria nel territorio di Umbertide è stata potenziata con l’attività dell’Unità speciale di continuità assistenziale del distretto Alto Tevere in cui i medici di continuità assistenziale in collaborazione con medici di medicina generale e pediatri di libera scelta prestano le cure a malati domiciliari positivi al Covid-19 su tutto il territorio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un borgo umbro tra i 20 paesi più belli d’Italia del 2020 scelti da Skyscanner

  • INVIATO CITTADINO Alle sei del mattino due giovanissimi dormono davanti alla vetrina di un negozio: chiamata la Polizia

  • "Aiutatemi", ragazzo trovato nella notte legato a un albero: indagano i carabinieri

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 14 settembre: tutti i dati comune per comune

  • Giovani coppie, single e famiglie con un solo genitore, dalla Regione quasi 4 milioni per l'acquisto della prima casa

  • Linea Verde Life fa tappa a Perugia ed elogia l’Antica Latteria di via Baglioni (le immagini)

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento