Attualità

Coronavirus, sono tornati al lavoro i 10 ragazzi del servizio civile all'Anci a supporto dell'emergenza sanitaria

Divisi in tre gruppi si occupano della gestione amministrativa di pratiche legate alla Protezione civile

Sono nuovamente operativi i 10 ragazzi under 30 del servizio civile in Anci Umbria, alcuni in modalità smart working, altri a supporto delle attività relative all'emergenza sanitaria, presso il Centro operativo regionale (Cor) dopo aver usufruito dei permessi straordinari Covid19. La ripresa del servizio civile si è resa possibile a seguito dell’emanazione della circolare del Dipartimento per le Politiche giovanili e il Servizio civile universale, del 4 aprile scorso.

I ragazzi che svolgono il servizio civile negli uffici di Anci Umbria e del Centro regionale di Protezione civile di Foligno nei vari settori, dall’amministrazione, alla comunicazione, protezione civile e progettazione europea sono tornati al lavoro oggi, divisi in due gruppi: tre ragazzi svolgeranno la propria attività supportando la funzione materiali e mezzi e la funzione volontariato per tutto ciò che concerne la gestione e la catalogazione dei dispositivi di protezione individuale, nonché la loro distribuzione a Coperativo comunale, volontari di protezione civile; altri tre faranno riferimento ai tecnici di Anci Umbria Prociv della funzione enti locali e coordinamento centri operativi, per affrontare la pianificazione del rischio incendi d'interfaccia, nell'ambito del piano multirischio comunale. Quattro di loro proseguiranno in smart working.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, sono tornati al lavoro i 10 ragazzi del servizio civile all'Anci a supporto dell'emergenza sanitaria

PerugiaToday è in caricamento