Attualità

Coronavirus, potenziato l'ospedale di Città di Castello: nuovo reparto degenza Covid, cosa cambia

Come cambia l'ospedale ai tempi del Covid 19. Potenziata la Rianimazione e attivato anche un laboratorio di analisi che è entrato a far parte della rete regionale per i test relativi al virus

L’ospedale di Città di Castello è stato potenziato per far fronte a questa emergenza sanitaria, grazie ad un nuovo reparto di degenza per i positivi al Covid 19 - che ora potrà contare su 32 posti letto – ottenuto riconvertendo un intero piano della struttura. Il presidio ospedaliero dell’Altotevere è stato parzialmente utilizzato – a seguito del piano regionale predisposto per l’emergenza – per gestire il virus, destinando alcuni spazi indipendenti con accessi dedicati.

Oltre ai 32 posti letto, se ne aggiungono altri 7 di Rianimazione e 10 di area grigia di pronto soccorso che sono dedicati ai casi sospetti, in attesa di valutazioni e conferme. Attivato anche un laboratorio di analisi che è entrato a far parte della rete regionale per i test relativi al Covid 19.

Per tutelare la sicurezza di pazienti ed operatori, sono stati realizzati percorsi dedicati, oltre al miglioramento strutturale necessario per fronteggiare l’emergenza, come la creazione di camere a pressione negativa, l’aumento della disponibilità di ossigeno e gas medicali, realizzazione di aree filtro. Il tutto è stato realizzato in tempi rapidi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, potenziato l'ospedale di Città di Castello: nuovo reparto degenza Covid, cosa cambia

PerugiaToday è in caricamento