Attualità

Coronavirus, è Monte Santa Maria Tiberina il comune perugino più 'fermo'

Dai controlli effettuati da City Analytics è il centro della provincia che ha visto calare maggiormente gli spostamenti durante l'emergenza sanitaria

Con la quarantena imposta dal governo agli italiani per fronteggiare l'emergenza coronavirus e arginare il contagio è inevitabilmente diminuita là mobilità dei cittadini anche in Umbria. E nella provincia di Perugia il comune più 'fermo' è stato quello di Monte Santa Maria Tiberina che, dai controlli effettuati da 'City Analytics', leader mondiale nei servizi di mappatura, ha registrato un significativo -79%. Secondo in questa speciale classifica Campello sul Clitunno (-73%) mentre la 'maglia nera' spetta a Pietralunga (-22%). Perugia ha fatto registrare un -59%, più o meno come Bastia (-60%), con un risultato migliore rispetto ad altri centri come Foligno (-55%), Assisi (-54%), Corciano (-54%), Todi (-52%), Gubbio (-49%), Città di Castello (-44%) e Spoleto (-44%).

Coronavirus in Umbria, il bollettino del 16 aprile

“Il dato - dichiara Letizia Michelini, consigliera provinciale e sindaco di Monte Santa Maria Tiberina - è la riprova del grande senso di responsabilità dei nostri concittadini, nonostante abbiano continuato a lavorare. Si è rivelato efficace il metodo di comunicazione e sensibilizzazione messo in campo dall’amministrazione comunale, ma soprattutto ha colto nel segno il grande lavoro posto in essere dalla nostra polizia locale e dai nostri carabinieri che ringrazio per la professionalità e la disponibilità nei confronti dei cittadini profusa nelle attività di controllo. Hanno dimostrato che il loro primario obiettivo è stato ed è quello di spiegare l’importanza delle prescrizioni da seguire supportando la popolazione in questo delicato momento che ci sta mettendo tutti a dura prova”

Monte Santa Maria Tiberina (-79%) e Campello sul Clitunno (-73%), quello che si è mosso di più è Pietralunga (-22%). Il capoluogo di regione ha fatto registrare un -59%, Assisi -54%, Bastia -60%, Città di Castello -44%, Corciano -54%, Foligno -55%, Gubbio -49%, Spoleto -44%, Todi -52%

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, è Monte Santa Maria Tiberina il comune perugino più 'fermo'

PerugiaToday è in caricamento