Attualità

Coronavirus, "Buoni acquisto per ristoratori e commercianti, rilanciamo le offerte di Perugia partendo dalle piattaforme virtuali"

Ordine del giorno del Partito democratico: "Un modo per aiutare a far sopravvivere le aziende che potrebbe essere utile anche oltre l'emergenza"

Pagare oggi il conto per goderne appena sarà possibile. Dei  buoni futuri che permettano alle attività della ristorazione, del commercio artigiano e della piccola e media impresa di avere liquidità adesso che l'emergenza covid-19 ha reso obbligatoria la chiusura delle attività, consentendo l'acquisto, la consumazione o il pranzo quando sarà possibile. Lo propone il gruppo del Partito democratico del consiglio comunale di Perugia in un ordine del giorno "volto a rilanciare l'economia del territorio puntando sulla valorizzazione della promozione turistica". 

"Uno strumento, quello dei buioni, utile alla sopravvivenza del nostro tessuto economico - afferma il consigliere Nicola Paciotti, primo firmatario - ma che non può bastare fermandosi alla sola emergenza. Dobbiamo trasformare le difficoltà di oggi in occasioni per domani: per questo dovremmo ampliare l'uso dei buoni futuri e inserirli in una strategia di promozione turistica che permetta ai turisti che verranno a visitare la nostra città di pianificare e conoscere al meglio le eccellenze culinarie e produttive. Da una parte promuovendo piattaforme nazionali che ottimizzino l'impatto e aumentino il bacino di utenza, dall'altra riunendo il tutto in un hub che unisca le attività e renda agevole la conoscenza dell'offerta agli occhi del turista”.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, "Buoni acquisto per ristoratori e commercianti, rilanciamo le offerte di Perugia partendo dalle piattaforme virtuali"

PerugiaToday è in caricamento