menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, il Creo "indossa" il tricolore: "Vicinanza agli operatori sanitari che lottano in prima linea"

Il sindaco di Perugia, Andrea Romizi, e il commissario straordinario Antonio Onnis hanno acceso l'illuminazione sull'edificio che ospita anche la Direzione generale

Il sindaco di Perugia, Andrea Romizi, e il commissario dell’Ospedale di Perugia, AntonioOnnis, questa sera, 30 marzo, hanno acceso le luci che proiettano sulla facciata del Creo i colori della bandiera italiana. Una semplice cerimonia che rafforza la riconoscenza dei cittadini per il personale sanitario impegnato sul fronte della pandemia Covid-19.

“E’ un gesto simbolico ma pieno di significato – ha sottolineato Romizi - Dalla Torre degli Sciri, uno dei monumenti più conosciuti dell’acropoli, la luce si espande ad ampio raggio e da questa sera la stessa luce avvolge il Santa Maria della Misericordia per rafforzare un’unione con chi, con spirito di sacrificio, è impegnato nel salvare vite umane”.


“Stiamo affrontando questa emergenza con uno spirito di compattezza e appartenenza che attenua la fatica e ci lascia intravedere una luce di speranza -ha aggiunto Onnis - mai come in questo momento città e ospedale sono state così abbracciate, il fascio di luce che illumina l’ospedale rafforza la fiducia tra professionisti e cittadini”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus in Umbria, vaccini anche in farmacia: c'è l'accordo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento