Coronavirus, il mercato settimanale di San Feliciano si sposta sul lungolago per garantire le distanze di sicurezza

A Magione i banchi alimentari in via XX Settembre, in piazza Matteotti gli ambulanti degli altri settori merceologici

Il mercato di San Feliciano sul Lungolago della Pace e del Lavoro sara spostato nel parcheggio posto nel tratto posto tra il monumento dell’Avis e il Museo della pesca per non venir meno alle obbligatorie norme di sicurezza. Il mercato di Magione del giovedì mattina si svoglerà regolarmente nel rispetto delle misure di sicurezza, come il distanziamento interpersonale tra i banchi di almeno un metro e il divieto di assembramenti.

Gli uffici di polizia municipale, al commercio e dell’assessore Silvia Burzigotti hanno effettuato tutte le verifiche per garantire la massima sicurezza i banchi del settore alimentare torneranno come da tradizione in via XX Settembre mentre in piazza Matteotti troveranno collocazione gli ambulanti degli altri settori merceologici.

“Il ritorno di tutti gli ambulanti – osserva l’assessore Burzigotti – è un ulteriore importante passo verso la normalità. Diventano naturalmente ancora più necessari i distanziamenti per evitare assembramenti in modo tale da assicurare massima sicurezza ad ambulanti e clienti. La riapertura, seppur parziale delle settimane scorse ci fa ben sperare visto lo spirito di collaborazione dei cittadini”.

 Per chi frequenta il mercato si rende obbligatorio indossare la mascherina e dovranno essere rese disponibili soluzioni igienizzanti per le mani in ogni banco; dovranno essere messi a disposizione della clientela guanti monouso per l’acquisto di alimenti e bevande e in caso di vendita di abbigliamento per rendere possibile al cliente la scelta della merce in maniera autonoma.

Ogni singolo ambulante dovrà delimitare il proprio banco, con transenne, nastro bicolore o altri strumenti idonei, in modo che vi sia un unico varco di accesso separato da quello di uscita dell’area stessa; all’interno del proprio spazio dovrà assicurarsi di accogliere un numero di persone tale da garantire la distanza di almeno 1 metro tra i clienti; l’operatore dovrà adoperarsi affinché i clienti attendano il proprio turno opportunamente distanziati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La polizia municipale effettuerà dei controlli al fine di verificare che le disposizioni previste vengano attuate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza regionale: centri commerciali e negozi chiusi la domenica. Tutti i provvedimenti

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 24 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 23 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 20 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 22 ottobre: tutti i dati comune per comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento