rotate-mobile
Attualità

Coronavirus: mascherine con valvola, senza o chirurigiche, il vademecum sull'utilizzo

I dispositivi di protezione sono pensati per diversi utilizzi di contrasto al Covid19: ecco quali usare

Le sigle hanno un significato e indicano l’utilizzo che si può fare di un oggetto. Nel caso delle mascherine la sigla è collegata strettamente all’utilizzo e alle indicazioni per la salute pubblica.

Ecco un rapido e preciso vademecum realizzato dall’associazione Asso.Forma, agenzia di formazione accreditata:

mascherine-2FFP3 sono le mascherine con valvola di esalazione, pensate per gli ospedali e i reparti di terapia intensiva, per il personale che è a contatto con pazienti contagiati. La valvola è necessaria per chi utilizza la maschera per lungo tempo con pazienti potenzialmente contagiati.

FFP2 sempre con valvola di esalazione servono ai soccorritori, ugualmente a contatto con contagiati. Lo stesso modello, ma senza valvola, è indicata per forze dell’ordine, soccorritori, medici di famiglia e guardia medica perché devono proteggersi e non rischiare di contagiarsi tra di loro. I medici possono abbinare la mascherina chirurgica con la FFp2 con valvola per limitare la diffusione delle esalazioni della valvola stessa.

Mascherine chirurgiche o fatte in casa devono essere utilizzate da tutta la popolazione circolante, tutte le persone che lavorano, le forze dell’ordine e negli uffici aperti al pubblico e gli addetti alla vendita di alimentari. Fermo restando che chi non ha necessità deve rimanere in casa.

Le indicazioni su chi non deve usare le FFP3 e FFP2 sono importanti: dalla valvola fuoriescono esalazioni, il che equivale a diffondere il contagio. Quindi sconsigliato l’utilizzo alla popolazione, alle forze dell’ordine, ai lavoratori dei negozi di alimentari e negli uffici pubblici, perché si rischia di contaminare familiari, colleghi e utenti.

Le maschere con valvola, invece, devono essere utilizzate dagli operatori sanitari in generale che sono in contatto con pazienti potenzialmente infetti.

Le maschere FFP3 e FFP2 senza valvola sono indicate per le forze dell’ordine per interventi d’emergenza, in abbinamento a guanti monouso e occhiali.

In sintesi: la cittadinanza e gli addetti alla vendita non deve usare le mascherine con valvola perché possono diffondere il contagio, ma utilizzare mascherine senza valvola, quelle chirurgiche o quelle fatta in casa con tessuti pesanti che assorbono l’esalazione trattenendola.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus: mascherine con valvola, senza o chirurigiche, il vademecum sull'utilizzo

PerugiaToday è in caricamento