Giovedì, 29 Luglio 2021
Attualità

Coronavirus, ordinanza del sindaco di Magione: le nuove regole

Il contagio da coronavirus si aggrava, scatta l'ordinanza del sindaco di Magione, Giacomo Chiodini, per "ridurre il rischio affollamento all’interno degli esercizi commerciali, il parametro di spazio per ogni utente passa da 10 a 15 metri quadrati"

Il contagio da coronavirus si aggrava, scatta l'ordinanza del sindaco di Magione, Giacomo Chiodini, per "ridurre il rischio affollamento all’interno degli esercizi commerciali, il parametro di spazio per ogni utente passa da 10 a 15 metri quadrati".

Il provvedimento, adottato per la prima volta in tutta l’Umbria, aumenta il livello di contingentamento all'interno degli esercizi commerciali di Magione a causa del continuo aggravarsi della situazione epidemiologica in questi primi giorni dell'anno.

Nata da un confronto fatto nei giorni scorsi tra il sindaco Giacomo Chiodini e la direzione sanitaria di Usl Umbria 1 con la collaborazione del segretario comunale Luigi Lepore e degli uffici commercio, seguito dall’assessore Silvia Burzigotti, e polizia locale; sarà valida da domani mattina fino al 31 gennaio.

“Gli esercenti – spiegano dall’amministrazione –, che ringraziamo per l'impegno di questi mesi, dovranno aggiornare le comunicazioni poste all'esterno e recanti il numero di persone ammesse all'interno secondo i nuovi paramenti più restrittivi. Per i locali con superficie uguale o inferiore a 40 mq l'ingresso rimane limitato ad una sola persona alla volta. La sanzione prevista nel caso in cui all'interno dovessero essere registrate più persone di quanto stabilito è di 400 euro”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, ordinanza del sindaco di Magione: le nuove regole

PerugiaToday è in caricamento