Coronavirus, ordinanza del sindaco di Magione: Halloween vietato

Divieto di celebrare in forma collettiva la festa del 31 ottobre: no all'usanza del porta a porta

Niente giri casa per casa, per il classico “dolcetto e scherzetto” con conseguente dono di dolciumi, e divieto di feste nelle abitazioni in occasione della festa di Halloween che si celebra il 31 ottobre. Un’ordinanza del Comune di Magione, il decreto ministeriale dà facoltà alle autorità competenti di adottare ulteriori misure di  contenimento al fine di prevenire la diffusione dell'epidemia da Covid-19, ne vieta i consueti festeggiamenti visto il protrarsi, e l’aggravarsi, dell’emergenza sanitaria.

Obiettivo dell’ordinanza "è evitare le usanze che vedono protagonisti adolescenti e bambini girovagare all'aperto recandosi casa per casa per ricevere dolciumi in particolare nella serata e notte del 31 ottobre 2020. Un fenomeno che può creare situazioni di assembramento non controllabili nonché molteplici contatti tra coloro che festeggiano la popolare ricorrenza e le persone all'interno delle abitazioni oggetto di visita". L’ordinanza è pubblicata sul sito del Comune.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Perugia: minorenne trovato in casa senza vita

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 12 gennaio: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus, anche l'Umbria verso la "zona arancione": cosa si potrà fare e cosa sarà vietato

  • Umbria "arancione", Presidente Squarta: "E' assurdo". Lettera alle altre Regioni: "Uniti per ottenere subito soldi per i commercianti"

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 13 gennaio: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 16 gennaio: tutti i dati comune per comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento