rotate-mobile
Attualità

Coronavirus, in Umbria si sperimenta la terapia con il plasma: "Selezioniamo donatori"

Marchesi: "Al momento è una delle terapie più adeguate che va somministrata in tempi precoci della malattia"

Utilizzo del plasma come strumento di cura del Covid-19 anche in Umbria. “Abbiamo stilato un protocollo terapeutico multicentrico con altre sanità regionali che consentirà di stabilire la possibilità terapeutica di questo approccio con implementazione di raccolta – spiega il dottor Mauro Marchesi del Centro regionale sangue durante il punto della Regione Umbria sull'emergenza coronavirus – Un protocollo con regole stringenti e utilizzo di macchinari specifici per arrivare ad un prodotto di grado farmaceutico". 

Coronavirus, l'assessore Coletto: "Umbri bravissimi, adesso i medici di famiglia come sentinelle contro il Covid19"

Per il dottore Marchesi, dopo aver risolto anche le questioni legate alla privacy dei donatori (guariti da 14 giorni e con due tamponi negativi), “la settimana prossima inizieremo la selezione dei donatori – dice Marchesi - Al momento è una delle terapie più adeguate che va somministrata in tempi precoci della malattia, per tre giorni consecutivi, nei primi giorni dell’insorgere delle complicanze polmonari”.


 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, in Umbria si sperimenta la terapia con il plasma: "Selezioniamo donatori"

PerugiaToday è in caricamento