Fase 3, locali da ballo e discoteche. Il Silb Umbria: "Le nostre proposte alla presidente Tesei. Apertura il 15? Diteci come"

Il presidente del Sindacato dei locali da ballo, Muscinelli: "Ripartiamo o il settore scompare"

I primi a chiudere, gli ultimi a riaprire. Un settore completamente paralizzato. Che in Umbria conta circa 600 addetti contrattualizzati, una trentina tra discoteche, dancing e night club. Un giro di affari importante che da mesi è completamente bloccato. Come e quando ripartirà? L'assessore regionale al Turismo e alla Cultura, Paola Agabiti, intervistata da Tef Channel, ha aperto all'ipotesi di ripartire il 15 giugno su cui le Regioni stanno lavorando, approfittando della bella stagione e quindi di serate all'aperto dove garantire il giusto distanziamento.

"E' un'ipotesi certamente. E' vero anche, però, che nel nostro caso, i locali all'aperto sono una parte minima. Ma il settore ha bisogno di indicazioni chiare e precise che possano garantire una ripartenza complessiva" commenta il presidente regionale del SIlb di Confcommercio, Enzo Muscinelli. 

"Presto porteremo sul tavolo della presidente Donatella Tesei le nostre proposte - aggiunge - Siamo disposti a ridurre le capienze per garantire il rispetto delle disposizioni di sicurezza e garantire tutta la serenità necessaria ai clienti e ai lavoratori. Sicuramente dovremo prevedere postazioni all'ingresso per misurare la temperatura. Sono idee, altri provvedimenti potranno essere presi. Ma dobbiamo riaprire, perché altrimenti il destino per le nostre aziende è bello che segnato".

Un settore imprenditoriale, rileva Muscinelli, al momento completamente abbandonato a se stesso, non contemplato, per fare un esempio, nei provvedimenti governativi di sospensione della tassazione. L'Imu: molti di noi si troveranno a versare l'imposta pur non avendo lavorato. Un vero colpo di grazia. Per le altre aziende il pagamento è stato sospeso, noi non figuriamo in alcuna disposizione. Un distinguo che non si comprende". 

"L'esperienza drammatica del coronavirus spero non cambi completamente le nostre abitudini. Quella del ballo è una consuetudine che ci appartiene da sempre, è un bisogno che abbiamo - prosegue - sono convinto che il giusto equilibrio tra la necessità di garantire la sicurezza e l'intrattenimento si dovrà trovare se non si vuole mettere definitivamente una pietra sopra a un settore che in tutta Italia è comunque rilevante. Il 15 giugno si potrebbe ripartire. Ci dicano come prima tutto. Noi abbiamo le nostre idee, serve confrontarci. Vedremo poi come andranno le cose". La cartina di tornasole è l'Emilia Romagna, "be' il punto di riferimento è lì, la RIviera. Anche dal loro esempio potremmo capire qual è la migliore strada percorribile": 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il tempo stringe peché di giorni ne mancano pochi, "sarebbe paradossale poter riaprire e non sapere come, perdere ancora del tempo. Vediamo, noi siamo pronti a dare il nostro contributo". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I migliori ristoranti di Perugia, la classifica dei primi dieci

  • Umbria, follia al supermercato: gira senza mascherina e prende a testate l'uomo che gli chiede di indossarla

  • Umbria, incidente lungo la E45: muore motociclista, strada chiusa al traffico

  • Carlo Acutis, a dieci giorni dalla beatificazione aperta la tomba ad Assisi

  • Super vincita in Umbria, con un biglietto da 5 euro porta a casa 500mila euro

  • Un'azienda perugina protagonista al matrimonio vip di Elettra Lamborghini sul Lago di Como

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento