Giovedì, 13 Maggio 2021
Attualità

INVIATO CITTADINO - "Il parco del Cva dei Rimbocchi è una jungla, come faccio a riaprire?"

Lusi, gestore del circolo: "Malgrado mail e telefonate nessuna risposta dal Comune di Perugia"

C’è chi chiede lo sfalcio dell’erba al parco Cva dei Rimbocchi, ridotto una jungla, ma il Comune non risponde. Lo dice Antonio Lusi, che ha in gestione l’ex circoletto fra il campo da calcetto e il parco: “Malgrado telefonate, mail, posta certificata, non si riesce ad avere risposta. Ho cercato di coinvolgere  anche il geometra Carlo Giannotti e l’Associazione Nova Elce, ma c’è chi fa orecchie da mercante. Un tempo, qui c’erano giochi per bambini, ridotti all’ecce homo e semplicemente tolti di mezzo. Non aggiustati o sostituiti”. E quel prato è una prateria di erbe alte “fra le quali - sottolinea Lusi - c’è, o ci può essere, un po’ di tutto”.

INVIATO CITTADINO - Un mezzo colossale si incastra al Bulagaio

In effetti, qualche giorno fa, gli operai della Agenzia forestale hanno tagliato l’erba al parchetto (ne abbiamo dato notizia su queste colonne), lasciando la zona di rispetto di due metri dallo scivolo e dai giochi per bambini. Anche nel parco grande dei Rimbocchi hanno iniziato. “Ma hanno lasciato le cose come stavano, tranne la pulizia ai margini, fra la zona passeggiata e il prato. “Chiedo il perché di questo comportamento”, commenta Antonio Lusi. Che aggiunge: “A domanda non risponde nessuno. Mi è giunta all’orecchio, in modo informale, la notizia secondo la quale si attende un’autorizzazione prefettizia per il completamento dello sfalcio”.

INVIATO CITTADINO - Prato pieno di guanti e mascherine, uno spettacolo indecente

Lusi è proprio deluso. Un personaggio della movida: disk jokey, musicista, legato al milieu artistico nazionale, Lusi si è appassionato alla gestione del circoletto. Ama stare con la gente, è gentile coi bambini e rispettoso con gli anziani che frequentano il baretto. Un vero gentleman. “Sono disposto ad adottare tutte le misure di sicurezza, in termini di igiene, distanziamento sociale fra i tavoli e tutto quanto è necessario. Ma chiedo di poter operare in un ambiente curato”. Poi conclude: “Se come sembra potremo ripartire lunedì, come è possibile lavorare in modalità decenti, con l’erba alta e il parco in condizioni così neglette?”
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

INVIATO CITTADINO - "Il parco del Cva dei Rimbocchi è una jungla, come faccio a riaprire?"

PerugiaToday è in caricamento