menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fase 2, Federcaccia in pressing sulla Regione: "Ci consenta la manutenzione di tese e capanni"

Lettera all'assessore Morroni: "Bene la ripresa dell'allenamento e dell'addestramento dei cani, ora bisogna occuparsi dei posti fissi e della vigilanza venatoria"

Dopo due mesi di stop dovuti al 'lockdown' imposto dal governo per fronteggiare l'emergenza coronavirus, la Regione Umbra ha consentito la ripresa dell'allenamento e dell'addestramento dei cani nei siti autorizzati. Un provvedimento apprezzato dalla Federcaccia Umbra che ora però, attraverso una lettera, chiede un altro passo in avanti all'assessore Roberto Morroni per quanto riguarda la manutenzione degli appostamenti fissi, e un chiarimento in merito alla vigilanza venatoria.

Fase 2: i chiarimenti della Regione su equitazione, addestramento cani e vendita di fiori

"Riguardo gli appostamenti fissi di caccia - scrive Federcaccia Umbra all'assessore regionale alla Caccia e alla Pesca -, chiediamo di concedere la possibilità di provvedere alla loro manutenzione. Si tratta di tese e capanni regolarmente autorizzati per i quali, in questo periodo, è particolarmente urgente intervenire sulla vegetazione. Si chiede inoltre un chiarimento in merito alla vigilanza venatoria, in capo alle guardie volontarie appartenenti alle varie associazioni, sia in riferimento ai vincoli derivanti dalla pandemia, sia  sul coordinamento dei servizi. Ciò al fine di consentire alle guardie volontarie di svolgere i servizi loro assegnati, in sicurezza e nel rispetto delle norme. Certi della sua sensibilità nei confronti dei temi da noi sollevati, confermiamo all'assessore la nostra più totale disponibilità per ogni eventuale chiarimento".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento