menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spostamenti tra regioni, si attende il report dell'Iss: Umbria alla finestra

Sui numeri dell'Istituto Superiore della Sanità si baserà il Governo per decidere se dare il via libera alla ripresa della mobilità a partire dal 3 giugno: l'intenzione è quella di far ripartire tutti o rinviare di una settimana

Dopo le polemiche di due settimane fa, quando il report dell'Iss sul monitoraggio del contagio aveva definito l'Umbria una regione a 'medio rischio' al pari della Lomabrdia prima del suo rientro tra quelle a 'basso rischio', c'è grande attesa per il nuovo aggiornamento settimanale previsto per oggi (venerdì 29 maggio) e per i valori dell' Rt (indice di trasmissione) che viene considerato un parametro decisivo nel giudizio del livello di rischio dei vari territori.

Rischio contagi, ira Tesei: "L'Umbria è sicura, vi aspettiamo per le vacanze"

Un report, quello odierno, da cui dipende la possibile ripresa degli spostamenti tra regioni a partire dal 3 giugno che è stata tema di scontro tra 'governatori' nelle ultime ore. Francesco Boccia, ministro degli Affari regionali, ieri ha affermato in audizione alla Commissione parlamentare sul Federalismo fiscale che "un'eventuale ripartenza della mobilità sarà senza distinzioni", bollando anche come incostituzionale l'idea di un 'passaporto sanitario' lanciata da Christian Solinas, presidente della Sardegna. Sui numeri che l'Iss presenterà oggi comunque si baserà il Governo, che cercherà poi un'intesa con i 'governatori' nella conferenza Stato-regioni convocata per sabato. 

Coronavirus, ripartono gli agriturismi dell'Umbria: le regole per esercenti e ospiti

Da valutare attentamente c'è la situazione della Lombardia, che ha numeri ancora preoccupanti, e una delle ipotesi sul tavolo è di rimandare la ripresa della mobilità extra-regionale di una settimana per tutta l'Italia. L'Umbria, ansiosa di riaprire i 'confini' per rilanciare un turismo messo in crisi dall'emergenza sanitaria, intanto cercherà di far sentire la sua voce nella conferenza Stato-Regioni di domani.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento