rotate-mobile
Attualità

Fase 2, c'è una nuova autocertificazione per gli spostamenti tra regioni

Dal 18 maggio via libera, ma non per tutti: ecco il nuovo modello di autodichiarazione per chi deve uscire dalla propria regione

Da lunedì 14 maggio è finalmente entrata nel vivo la Fase 2 dell'emergenza coronavirus con il via libera agli spostamenti al di fuori del proprio comune. Addio alle autocertificazioni quindi? Sì, ma non per tutti, perché fino al 3 giugno non sarà ancora possibile spostarsi al di fuori della propria regione, anche se c'è chi, come la Toscana, sta anticipando la mobilità di confine.

Fase 2, spostamenti: cosa è cambiato dal 18 maggio

Ecco così che sul sito del Governo è stato caricato un nuovo modello di autodichiarazione per gli spostamenti in un'altra Regione, che secondo il Dpcm del 17 maggio sono consentiti solo "per comprovate esigenze lavorative, assoluta urgenza, situazione di necessità o motivi di salute".

Spostamenti tra regioni, nuova autocertificazione (scaricala qui)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fase 2, c'è una nuova autocertificazione per gli spostamenti tra regioni

PerugiaToday è in caricamento