Schermo gonfiabile e proiezioni itineranti nei borghi e nei parchi dell'Umbria: ecco il 'Cinema on the road'

La proposta degli organizzatori della storica Sagra del Cinema ai Comuni, ai Consorzi turistici e di produttori e alle Pro Loco della regione: "Costi contenuti, alta qualità e rispetto delle norme anti-Covid"

La piazza di un paese siciliano gremita di gente per ammirare la proiezione di una pellicola sul muro di una casa. È una delle scene più toccanti e romantiche di Nuovo Cinema Paradiso, film del 1988 che valse a Giuseppe Tornatore l'oscar per miglior film straniero e il Grand Prix Speciale della Giuria al Festival di Cannes del 1989. Un romanticismo e un'atmosfera magica che potrebbero presso essere riprodotte anche in Umbria - magari nei centri storici delle sue città, nei suoi antichi borghi storici, nei suoi splendidi parchi o in luoghi naturali come il Trasimeno - grazie all'iniziativa lanciata dagli organizzatori della Sagra del Cinema, kermesse cinegastronomica di successo andata in scena in questi ultimi sette anni a Perugia e in Toscana (Castiglion Fiorentino, in provincia di Arezzo).

Schermo gonfiabile, strutture leggere, facilità di spostamento e costi contenuti per chi ospita gli eventi a fronte comunque di un'alta qualità di proiezione: questi gli ingredienti del cinema 'on the road' che l’associazione umbra MenteGlocale propone a Comuni, Consorzi turistici e di produttori, Pro Loco e altri soggetti interessati. Un vero e proprio tour con un van per portare il cinema in più luoghi possibili, anche nelle realtà che non possono ospitare le grandi arene, così da non andare in contrapposizione con le programmazioni estive degli esercenti e da rispettare le norme anti-contagio nella Fase 2 dell'emergenza coronavirus. “Il cinema, proprio per la sua modalità di fruizione, si presta bene ad essere programmato in sicurezza all’aperto - spiegano i promotori dell'iniziativa -. Certo, bisognerà tenere le sedie più distanti e si dovranno prevedere modalità di prenotazione per l’ingresso in platea, ma il tutto può avvenire in sicurezza, garantendo la vita delle piazze dei nostri centri storici. Il progetto è pensato anche e soprattutto per quelle realtà piccole che non potranno ospitare arene, ma che potranno in questo modo animare per 3 o 4 giorni la propria estate".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Fase 2, dal 15 giugno via a cinema e spettacoli dal vivo: come funzionerà

Scenari suggestivi quelli che hanno in mente gli organizzatori: "La struttura consente la proiezione in posti molto diversi. Oltre ai centri storici sarà possibile fare cinema in luoghi naturali come le spiagge del Trasimeno, i parchi e i giardini. Molto interessante potrebbe essere poi portare il cinema in Valnerina, a Norcia, Cascia e negli altri piccoli centri, anche a Castelluccio. Ad oggi abbiamo alcune richieste da parte di amministrazioni che hanno capito l'iniziativa, speriamo che altre ne arrivino. Le modalità della manifestazione andranno pensate e adattate ai contesti e agli spazi, il pacchetto include la comunicazione e la promozione delle serate. Per la proposta dei film, sarà possibile scegliere da un catalogo di film italiani: classici, commedia all’italiana, neorealismo, i quasi contemporanei, i nuovi classici. Non saranno proiettati film usciti di recente - concludono - che saranno giustamente a disposizione di chi programmerà arene estive (esercenti cinematografici, ndr) e ha bisogno in questo momento di recuperare i due mesi e mezzo di chiusura forzata”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un borgo umbro tra i 20 paesi più belli d’Italia del 2020 scelti da Skyscanner

  • INVIATO CITTADINO Alle sei del mattino due giovanissimi dormono davanti alla vetrina di un negozio: chiamata la Polizia

  • "Aiutatemi", ragazzo trovato nella notte legato a un albero: indagano i carabinieri

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 14 settembre: tutti i dati comune per comune

  • Giovani coppie, single e famiglie con un solo genitore, dalla Regione quasi 4 milioni per l'acquisto della prima casa

  • Linea Verde Life fa tappa a Perugia ed elogia l’Antica Latteria di via Baglioni (le immagini)

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento