menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus e Fase 2, Città di Castello apre i cimiteri: ingressi in ordine alfabetico

Riaprono i cimiteri nel territorio comunale, quello Monumentale dal 4 e poi da martedi 5 maggio gli altri urbani, in periferia e nelle frazioni

Cimiteri aperti a Città di Castello, ma ingressi in ordine alfabetico. Ad annunciarlo è una nota del Comune di Città di Castello: "Riaprono i cimiteri nel territorio comunale, quello Monumentale dal 4 e poi da martedi 5 maggio gli altri urbani, in periferia e nelle frazioni secondo un apposito contingentamento visite fino a Domenica 17 Maggio nel pieno rispetto delle norme di sicurezza sanitaria previste da normative nazionali e protocolli Covid-19".

E ancora: "Dopo attenti e continui confronti nei vari tavoli tecnici ed istituzionali, ieri pomeriggio il Governo Conte con le FAQ della "Fase 2" ha chiarito anche in merito ai cimiteri e la visita ai defunti. Il comune già dalla scorsa settimana ha predisposto il programma per una gestione organizzata degli accessi secondo quanto previsto dal D.P.C.M. 26.04.2020 per i luoghi di culto e pertanto sarà reso possibile, nonostante la complessa organizzazione per la gestione dei 47 cimiteri, avviare l'apertura contingentata già da domani, lunedì 4 maggio. Secondo i principi generali per evitare assembramenti ed per il rispetto delle norme igienico-sanitarie, l'accesso avverrà per fasce alfabetiche distribuite in modo diversificato dal 4 al 17 maggio secondo uno specifico calendario che verrà adottato con Ordinanza Sindacale a cui verrà data la massima diffusione".

Le regole principali r"estano le stesse ormai comuni per l'accesso a tutti i luoghi pubblici, con alcuni punti più specifici in relazione alla natura dei luoghi. Anche gli operatori del settore florovivaistico avranno accesso nel rispetto del disciplinare approvato".

Da lunedì 4 maggio, prosegue il Comune di Città di Castello, "l'accesso per il culto e la pietà dei morti avverrà al cimitero Urbano e da martedì 5 maggio in tutti gli altri cimiteri. Per garantire il rispetto dei divieti, è previsto un tetto massimo di visitatori simultanei che saranno gestiti agli ingressi come è ormai prassi in tanti esercizi commerciali. L'invito è comunque a non restare nei cimiteri se non per il tempo strettamente necessario alla vista della tomba così da permettere, in modo civile, l'accesso a tutti e per questo l'Amministrazione confida nel buon senso dimostrato dai cittadini in queste ultime settimane. Il personale del Servizio di Custodia, affidato alla cooperativa Il Poliedtro, sarà coadiuvato nelle realtà più complesse, dai Volontari di Protezione Civile".

"Un provvedimento importante e atteso da tutta la comunità locale, che abbiamo deciso di adottare nel rispetto di tutte le normative di sicurezza ed in sintonia con le autorità ed istituzioni competenti", ha precisato il sinddaco, Luciano Bacchetta che a tale proposito "ringrazia la Direzione della Cooperativa il Poliedro nonché il personale dell'Ufficio Cimiteri del Comune e del Centro Operativo Comunale che si sono impegnati anche nella giornata odierna per poter garantire le aperture  controllate dei cimiteri per la cui decisione si è potuto procedere solo nel tardo pomeriggio di sabato dopo la pubblicazione dei chiarimenti e per finire al Volontariato sempre pronto e disponibile".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento