Afas e Ordine di Malta insieme per la consegna dei farmaci a casa degli anziani soli o ammalati

Per chi avesse bisogno del servizio deve chiamare il 349 7591718, attivo per tutta la durata dell’emergenza Coronavirus

L’Afas, Azienda Speciale Farmacie del Comune di Perugia, effettuerà a partire da oggi, giovedì 12 marzo 2020, la consegna a domicilio di farmaci e presidi sanitari.

Il servizio è dedicato solo agli over 65 soli e con malattia cronica e invalidante e agli over 75 soli e disagiati ed esclusivamente ai residenti all’interno del comune di Perugia. Sarà attivo per tutta la durata dell’emergenza coronavirus, ovvero sino al 3 aprile 2020, salvo proroghe.

La consegna del farmaco verrà effettuata attraverso la collaborazione del Sovrano Militare Ordine di Malta (SMOM) che ha messo a disposizione la propria rete di militari volontari a favore delle esigenze di Afas.

Il servizio funziona con questa modalità: il cittadino telefona al numero di SMOM dedicato al servizio (tel. 349 7591718) e il militare volontario, verificati i requisiti del richiedente (over 65 soli e con malattia cronica e invalidante e over 75 soli e disagiati, residenti nel comune di Perugia) e acquisito l’originale della ricetta medica in busta chiusa, si reca nella Farmacia Afas o presso altra farmacia privata se espressamente indicata dal cittadino (secondo i termini di legge) ad acquistare il farmaco o altro presidio sanitario. Torna poi nel domicilio del cittadino per la consegna (in busta chiusa) del farmaco o presidio sanitario.

Solo i volontari dello SMOM sono autorizzati da Afas a effettuare il suddetto servizio e si presenteranno al cittadino in divisa e con cartellino di riconoscimento. Il presidente di Afas Antonio D’Acunto e Cristina Merli, consigliere d’amministrazione Afas, ringraziano sentitamente il Sovrano Militare Ordine di Malta, nella persona del Delegato per l’Umbria, Marco Giannoni, “per aver dato la disponibilità immediata a effettuare il servizio, anche in considerazione del fatto che l’Ordine si assume gli oneri della consegna a domicilio, dimostrando grande sensibilità in questo momento di assoluta emergenza”. 

A questi si aggiungono anche i ringraziamenti per il direttore denerale di Afas, Raimondo Cerquiglini, che coordinerà il servizio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Al fine di garantire la corretta erogazione del servizio, Afas prega i cittadini di Perugia di non rivolgersi al servizio se non sono over 65, soli e con malattia cronica e invalidante, oppure over 75 soli e disagiati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il buono postale regalato dalla nonna è scaduto e non pagabile, la nipote vince la causa

  • Perugia-Ancona, incidente tra auto e camion: muore 30enne

  • Fiera dei Morti, il Comune di Perugia pubblica l'avviso per gli operatori

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 20 settembre: tutti i dati comune per comune

  • Massacra la madre a furia di pugni e calci, cerca di bruciarla viva e poi scappa: catturato

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 settembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento