Attualità

Coronavirus, gli avvocati perugini donano 10mila euro alla Protezione civile

Decisione votata all'unanimità dal Consiglio dell'Ordine degli avvocati. I fondi per l'emergenza sanitaria dalla formazione professionale continua

Gli avvocati perugini donano 10mila euro alla Protezione  civile per fronteggiare l'emergenza Coronavirus.

Il  Consiglio dell'Ordine degli Avvocati  di Perugia "considerato  l'attuale  stato  di  pandemia  da  COVID-19,  che  sta  recando  una  grave  minaccia  alla salute  della  popolazione  dell'intero  territorio  nazionale -  si legge nella delibera - rilevata  la  notoria  difficoltà  del  SSN  a  fronteggiare,  con  le  sole  proprie  attuali  risorse, l’eccezionale  emergenza  sanitaria" e richiamandosi alla funzione sociale dell'avvocatura e ritenendo inderogabile  "il  sostegno  in  favore  della  collettività  e,  quindi,  degli  stessi  iscritti  all’Ordine  e  dei loro  familiari  (alcuni  dei  quali  già  risultati  positivi  al  virus  COVID-19)" ha "ritenuto  che  la  Protezione  Civile  della  Regione  Umbria  appare  il  soggetto  pubblico maggiormente  idoneo,  per  funzioni  e  compiti  propri,  cui  destinare  un  contributo  economico finalizzato  a  fronteggiare  l’attuale  situazione  emergenziale  in  ambito  locale".

Una donazione che grazie alla "forzata  sospensione  dell’attività  di  formazione  continua" non inciderà sul bilancio preventivo 2020. Da qui la decisione "di  erogare  in  favore  della  Protezione  Civile  –  Regione  Umbria,  con  la  causale  'Donazioni  per emergenza  COVID-19  Umbria  2020' mediante  bonifico  bancario  sul  conto  corrente appositamente dedicato acceso presso Unicredit Group (cod. IBAN: IT84W0200803033000105889866),  la  somma  di  euro  10.000,00  (diecimila)  destinata  a fronteggiare  l’attuale  situazione  emergenziale  in  ambito  locale".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, gli avvocati perugini donano 10mila euro alla Protezione civile

PerugiaToday è in caricamento