Dal meccanico spunta la tassa Covid, il Codacons Umbria: "Non pagate, è illegittima"

L'associazione dei consumatori, dopo il caso di parrucchieri ed estetiste, denuncia l'applicazione del contributo di sanificazione prima di un intervento sulle auto: esposto al Garante e alla Guardia di finanza

Il Codancos Umbria sulle barricate contro il proliferare della "tassa Covid" applicata da commercianti e artigiani. Dopo quella comparsa su alcuni scontrini di parrucchieri e centri estetici dell’Umbria, sono state segnalate le prime applicazioni, illegittime, di una 'tassa sanificazione' imposta da alcune autofficine ai clienti che devono effettuare riparazioni, interventi o revisioni delle autovetture.

Il Codacons segnala che sono state fatte le prime denunce da parte di cittadini che si sono visti imporre costi di sanificazione obbligatoria sulle auto, mediamente da 20 a 40 euro, "totalmente ingiustificati e illegittimi – spiega l’associazione – In sostanza quando un automobilista porta la propria vettura presso un’officina per il tagliando periodico o per riparazioni o manutenzione, molti esercenti vincolano l’intervento ad una sanificazione obbligatoria dell’automobile, realizzata a costi che variano dai 20 ai 40 euro. A chi rifiuta di pagare tale balzello, l’officina nega le riparazioni o i tagliandi".

Secondo l'associazione dei consumatori si tratta di una pratica illegale, in quanto non esiste alcuna norma che obblighi a sottostare alla sanificazione della vettura prima di effettuare un intervento. Confartigianato autoriparazione, associazione di categoria delle autofficine, ha già condannato tale 'tassa Covid'.

“Invitiamo i cittadini dell’Umbria a non sottostare alle richieste assurde degli esercenti e a non pagare qualsiasi tassa aggiuntiva legata al coronavirus, segnalando al Codacons qualsiasi irregolarità riscontrata negli esercizi commerciali” conclude il codacons.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I consumatori possono segnalare le maggiorazioni dei prezzi inviando una mail all’indirizzo info@codacons.it o al numero 89349966 attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 14 alle ore 17.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il buono postale regalato dalla nonna è scaduto e non pagabile, la nipote vince la causa

  • Perugia-Ancona, incidente tra auto e camion: muore 30enne

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 20 settembre: tutti i dati comune per comune

  • Occhio allo smishing, la nuova truffa svuota conto corrente: basta rispondere ad un sms

  • Fiera dei Morti, il Comune di Perugia pubblica l'avviso per gli operatori

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 settembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento