Attualità

Guanti, mascherina e calore umano, in azione i volontari per la consegna dei farmaci a domicilio

I giovani dell'Ordine di Malta in accordo con Afas per portare i medicinali a casa di anziani e ammalati, per molti di questi anche l'occasione per vedere facce amiche

È stato avviato il servizio di distribuzione a domicilio dei farmaci per persone anziane e a rischio così come previsto dall’accordo tra Ordine di Malta Delegazione di Perugia e Afas farmacie comunali di Perugia. Un servizio oggi più che mai indispensabile.

I volontari del Sovrano militare Ordine di Malta hanno iniziato questa mattina recandosi presso le farmacie comunali con i fogli contenenti i nominativi delle persone e le medicine di cui avevano bisogno. Fatto il punto della situazione e muniti di guanti e mascherine è iniziato il giro delle abitazioni delle persone che necessitavano dei medicinali dove sono stati ritirati i soldi per pagare il farmaco e la ricetta. Il giro è proseguito nelle farmacie comunali per ritirare i medicinali e, in alcuni casi, anche alla farmacia dell'ospedale Santa Maria della Misericordia per prendere un farmaco che solo l'ospedale distribuisce.

“In tutti i casi di cui ci siamo occupati oggi abbiamo visto negli occhi delle persone molta gratitudine sia verso il servizio che svolgiamo sia perché in questo modo possono parlare, sempre rispettando le norme di sicurezza, con qualcuno di diverso dai membri della famiglia, come nel caso di una signora sola in casa, poiché il figlio lavora tutto il giorno” hanno raccontato a Perugia Today i volontari.

La distribuzione avviene nel massimo rispetto delle norme igienico-sanitari, tutti i volontari hanno guanti e mascherine, i farmaci vengono consegnati sempre mantenendo la distanza di sicurezza, non sono mai consegnati in mano o senza busta, ma appoggiati o sul pianerottolo di casa o ai piedi delle scale.

Il servizio è dedicato solo agli over 65 soli e con malattia cronica e invalidante e agli over 75 soli e disagiati ed esclusivamente ai residenti all’interno del comune di Perugia. Sarà attivo per tutta la durata dell’emergenza coronavirus, ovvero sino al 3 aprile 2020, salvo proroghe.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Guanti, mascherina e calore umano, in azione i volontari per la consegna dei farmaci a domicilio

PerugiaToday è in caricamento