rotate-mobile
Attualità Città di Castello

Coronavirus, la situazione a Città di Castello: "Tre nuovi positivi e 5 guariti in più, tamponi a tappeto alla residenza per anziani"

Bacchetta: "Il totale dei positivi è di 91 persone più un domiciliato. Abbiamo 35 ricoverati in ospedale e 7 sono in terapia intensiva"

Coronavirus, il punto della situazione a Città di Castello. A fornire il bollettino è il sindaco Luciano Bacchetta: “Aggiorniamo la situazione con il dato di 3 positivi e 5 guariti, negativi ai tamponi sono in tutto 12 - spiega il primo cittadino - . Il totale dei positivi è di 91 persone più un domiciliato. Abbiamo 35 ricoverati in ospedale e 7 sono in terapia intensiva”.
 
E c'è dell'altro: il tampone a tappeto nella residenza per anziani. Ancora il sindaco: “Finalmente l’intera Muzi Betti sarà sottoposta a tampone. Dagli operatori sanitari agli ospiti, essendo un luogo particolarmente sensibile dove il rischio di contagio c’è e potrebbe avere effetti gravi". 

Sul fronte delle mascherine e dell'obbligo di coprirsi naso e bocca quando si esce, il sindaco rifila una stoccata alla Regione: "Mi scuso con i miei concittadini per l’estensione a tutti i luoghi pubblici e aperti al pubblico della protezione delle vie aeree con mascherine o altri dispositivi. In altre città anche vicine alla nostra, la Regione ha deciso di distribuire gratuitamente le mascherine. Il Comune di Città di Castello si è attrezzato autonomamente per compiere questa distribuzione a partire dagli operatori sanitari: Matteo Monni, imprenditore tifernate che lavora a Perugia ci ha donato 5000 mascherine e la ditta Pks 2000, che veranno dati ai presidi sanitari più caldi ed altre a società rionale e proloco per i cittadini". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, la situazione a Città di Castello: "Tre nuovi positivi e 5 guariti in più, tamponi a tappeto alla residenza per anziani"

PerugiaToday è in caricamento