Coronavirus, Giancarlo Galvani e Alex Cecconi omaggiano in musica "Gli angeli bianchi"

Ex insegnante di Italiano uno, musicista e produttote l'altro si sono uniti per realizzare un brano dedicato al personale sanitario impegnato nell'emergenza covid 19

Una canzone dedicata a medici ed infermieri, gli eroi delle corsie e degli ospedali. “Gli angeli bianchi”, questo è il titolo eloquente di un brano inedito realizzato, testo e melodia, da Giancarlo Galvani, ex insegnante di Italiano e Storia, e Alex Cecconi, promettente musicista, direttore artistico di Meltina Records, etichetta discografica indipendente, nelle vesti di autori, compositori ed interpreti.

Un brano che sta facendo da qualche giorno il giro della rete attraverso i canali tradizionali ed ha  già riscosso il consenso di tante persone. “Non lo dimenticheremo quello che fate per noi, voi che siete infermieri, voi che siete dottori. Non vi dimenticheremo, voi ragazzi speciali, voi che rischiate la vita, voi eroi volontari; voi che siete sfiniti, ma che andate avanti, voi che siete per tutti i nostri angeli bianchi; voi che siete in guerra contro un nemico crudele che non risparmia nessuno, che ti colpisce alle spalle. Ma vinceremo noi, non ci arrenderemo: quel mostro maledetto noi lo schiacceremo; ma vinceremo noi; sì ce la faremo e tutti quanti insieme quell’inno canteremo”, queste le parole della canzone che termina con l’Inno di Mameli interpretato da Alex Cecconi. Un omaggio inedito in musica ai “guerrieri” in camice bianco che da mesi lottano per sconfiggere il Coronavirus.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Abbiamo deciso di regalare in musica qualche minuto di riconoscimento ed apprezzamento per il lavoro eroico che svolgono i nostri medici, infermieri e personale sanitario negli ospedali a contatto con la pandemia nella speranza di interpretare e trasmettere loro il sentimento di tutti per quello che stanno facendo”, hanno precisato Giancarlo Galvani ed Alex Cecconi, non nascondendo di essersi particolarmente commossi quando hanno realizzato il brano per la prima volta.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Bravi, una bella iniziativa, spontanea e azzeccata. La solidarietà di queste settimane nei confronti degli ospedali, della sanità a tutti i livelli, oltre che attraverso la donazione di presidi sanitari, tecnologia e fondi dedicati, si trasmette anche in musica e con le belle parole di questa canzone che fa onore a chi l’ha realizzata e alla comunità locale. Grazie ancora ai due artisti tifernati”, hanno dichiarato il sindaco Luciano Bacchetta e l’assessore, Riccardo Carletti.

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 18 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 20 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 23 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus, nuova ordinanza regionale: centri commerciali e negozi chiusi la domenica. Tutti i provvedimenti

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 22 ottobre: tutti i dati comune per comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento